Quando la morte verrà

C’è chi ti chiama a torto sorella,
c’è chi, stupido ti cerca e ti adora,
c’è chi, poeta, ti chiama signora,
chi come me dalla mente ti cancella

Per te non nutro nessuna stima
la tua presenza odiosa non accetto,
fastidio è sentirti respirare vicina
mentre ad  un passo sei dal mio letto.

Non perdi la minima occasione
per mostrare il fascino tuo perverso
che in me scenda come attrazione
che a te mi leghi, in te per sempre perso

Verrà purtroppo il dì del nostro incontro,
sarai tu a decidere, stanca dell’attesa,
il modo e lo scenario del confronto
ma  certo in me non vedrai la triste resa.

Semmai sarò il tuo fedele sposo
lo sarò con quell’abito che mi resta.
Ti donerò il mio corpo nudo e corroso,
donato alla vita avrò quello della festa.

Claudio Pompi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2010/04/02/quando-la-morte-verra/trackback/

RSS feed for comments on this post.

10 commentiLascia un commento

  1. E bravo Massimo e Bergman in sfondo!Claudio ,mi piace l’idea di tenere l’abito di festa per la vita e quello usato e logoro per la morte.Mi ricordo ,per l’appunto ,di mia zia-madre che ,sapendo la morte vicina ,mi ha detto “mi raccomando ,l’abito di lino rosso ,tienilo tu per la laurea di Lorenzo”.Ecco il richiamo .Un abbraccio e auguri.Tinti

    • Grazie amica mia. Auguri a te per la Pasqua!
      Ciao

  2. Bravo Claudio,vestiamoci a festa per la vita,la morte ci prenderà comunque nudi.
    buona pasqua,maria

    • BUONA PASQUA ANCHE A TE amica mia! Quando verrà saremo degni della sua orribile figura! Viva la vita!
      Ciao
      Claudio

  3. Peccato sai Claudio la signora dal nero mantello, come tale gradisce essere corteggiata e perchè no anche amata, io non la so disprezzare anche perchè tre volte mi ha rifiutato.
    Esorcizzala e non averne timore in fondo il suo è un lavoro e di questi tempi occorre ammirare chi ha voglia di lavorare.
    Bravo comunque ciao
    Marcello

    • Sai Marcellone mio che se proprio dovessi corteggiare una signora la vorrei con qualche chiletto im più! Pertanto ti cedo volentieri il passo. Ricorda che è lei a corteggiare noi semmai ed ha pure tendense omosessuali perchè non mi risulta che disdegni le donne!

      Ciao amico mio e BUONA PASQUA…alla faccia della signora in nero!

  4. auguri amico Marcellik

  5. È il nostro vivere a tenere in vita la morte: quando chiuderemo gli occhi per sempre avremo la grande soddisfazione di vederla morire con noi, perché dopo la Vita non avrà più senso; ma ciò resterà un eterno segreto tra noi e “lei”. Perdona il sofisma Claudio, ma mi è proprio scappato meditando il tuo rimare!
    Buona Pasqua.
    Flavio.

    • Ciao Flavio e BUONA PASQUA a te. Non mi rallegrerebbe molto vederla morire con me, amo la vita amico mio! Lei verrà, è l’unica certezza di questa vita.

      Claudio

  6. come sei terrestre Claudio, ha ragione Flavio cerca di viverla la Signora è una lavoratrice e lei ti solleva nel momento corretto dal peso di una vita che non so se a te pesa ma io la vivo come se la mia fosse eterna.
    Non offenderla perchè ha mezzi tali per punirti, forse come signore reali vorrebbero farti.
    ciao amigo auguri.
    Marcello


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: