Ballata con tressette



dove trionfa l’umana voglia di libertà e, spezzati/bruciati
veleno e vecchiume, si parte per l’etere intinti di vino e mare.

Se tenero è il mattino e spira un po’ di vento
durante la giornata potrò esser contento!
Al color dell’inganno non parlerò da solo
ma giocherò a scopa seduto sopra un molo
spezzando sigarette: poi metterò in paiolo
un rancido fantasma ed un ripensamento!
E sprizzerò di vino capelli sei d’argento
celati sotto il lobo: così le stelle rare
di Acquario che vedremo rollare dentro il mare
riluceranno ghiacce nel magico momento!
Quiritta arriva svelto un vecchio campagnolo
con alluce dolente e in braccio un riccio matto
amante del dolcetto: è un fatuo ammazzasette
il povero fellone ed urla come un gatto
che ai dadi vuol giocarsi oppure anche a tressette
i peli del suo mento. Infine un rosignolo
in viaggio su una radio rivolto ad un lenzuolo
gli narra la speranza di vendere a Milano
risate e zafferano: mi afferro alla sua mano
e son così contento che vo con lui nel vento!

Sandro Sermenghi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2010/04/27/ballata-con-tressette/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. Sai Sandren,mi ricorda in armosfera un quadro di Breughel il vecchio ,dove alcuni giocatori arrossati dal vino sorridono tra loro ….bellissima.Ciao
    Tinti

  2. Tinti, l’hai detto: a proposito del grandissimo Pieter Bruegel il vecchio ci siamo e forse Massimo ha tratto il post da Lui. Brueghel o non Brueghel, rimane l’atmosfera che Tinti ha vissuto nella poesia!
    Grazie anche a Massimo per il post, ciaosandren

    • Carissimi, si tratta di Cézanne, “I giocatori di carte”, e l’ambientazione dovrebbe essere…transalpina, ma ad occhio e croce potrebbero essere benissimo lo zio e il nonno di Guccini che si giocano una bevuta di lambrusco in una di quelle famose osterie che conosce lui…
      Saluti al grande Sandrèn!
      Massimo

  3. Concordo con Tinti caro Sandren….leggerti è sempre una dolce e avvolgente magia, sei un abile giocoliere di parole. Un saluto affettuoso.
    Roberta

  4. sempre si resta con qualcosa di bello nel cuore.
    maria

  5. è DOLCE FOLLIA IL TUO POETARE MI FAI RALLEGRARE OGNI VOLTA CHE TI LEGGO, CIAO MARCELLO


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: