Malinconia


Oggi sono vuoto dentro.
Filigrane di parole scorrono senza senso,
collane di rosario inutilmente provocate,
vane ricerche nei vecchi bauli.
C’è solo la vita che scorre,
la corrente che porta alla foce,
il mare pronto ad inghiottirmi.
Non riesco ad alzare la testa
per carpire i rumori di fuori.
Son chino sulle lacrime secche
della fonte ormai prosciugata.
è triste stamane il mattino,
non viene la somma di cose slegate,
non ci sono i cerchi concentrici
d’un sasso gettato nel lago.

Lorenzo Poggi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2010/06/03/malinconia-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Quando prende quel lago dentro e la testa rimane a rimirarlo ,ti senti perso….mi ci ritrovo appieno..poi basta poco per risollevarla:Grazie Lorenzo.
    Tinti

  2. bella poesia il lago è il mio sfogo di ogni giorno.
    Marcello

  3. con la tua poesia hai messo a nudo le sensazioni
    che oggi sono in me descrivi poeticamente la malinconia sotto titti gli aspetti.

  4. Una poesia che esprime e trasmette molta amarezza
    “non ci sono i cerchi concentrici
    d’un sasso gettato nel lago.” Giuseppe

  5. Versi che con immagini efficaci trasmettono sensazioni di tristezza e vuoto interiore che spesso avvolge il cuore. Bella e calzante la chiusa finale.
    Comnplimenti caro Lorenzo, un saluto affettuoso.
    Roberta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: