La storia

La storia siamo noi, nessuno si senta offeso,
siamo noi questo prato di aghi sotto il cielo.
La storia siamo noi, attenzione, nessuno si senta escluso.
La storia siamo noi, siamo noi queste onde nel mare,
questo rumore che rompe il silenzio,
questo silenzio così duro da masticare.
E poi ti dicono “Tutti sono uguali,
tutti rubano alla stessa maniera”.
Ma è solo un modo per convincerti a restare chiuso dentro casa quando viene la sera.
Però la storia non si ferma davvero davanti a un portone,
la storia entra dentro le stanze, le brucia,
la storia dà torto e dà ragione.
La storia siamo noi, siamo noi che scriviamo le lettere,
siamo noi che abbiamo tutto da vincere, tutto da perdere.
E poi la gente, (perchè è la gente che fa la storia)
quando si tratta di scegliere e di andare,
te la ritrovi tutta con gli occhi aperti,
che sanno benissimo cosa fare.
Quelli che hanno letto milioni di libri
e quelli che non sanno nemmeno parlare,
ed è per questo che la storia dà i brividi,
perchè nessuno la può fermare.
La storia siamo noi, siamo noi padri e figli,
siamo noi, bella ciao, che partiamo.
La storia non ha nascondigli,
la storia non passa la mano.
La storia siamo noi, siamo noi questo piatto di grano.

FRANCESCO DE GREGORI


Percorsi

Aggrappandoci alle spighe
il grano turbina
in cerchio di passività.

E’ un ostetrico crescere
piano (nell’aria).

Ferma,
dietro sagge parabole
precarie,
farina ammassata
in strato sabbiesco
scivolosa nel boccheggio vulcanico
congiunta al pop-corn
sbussolato di rogo confuso.

Cade a metà – tra convivenze prese
all’oscurità solare
piano piano (nel fuoco)

Solo per capire
la vita in compagnia
della propria solitudine
regalata a ciclici prestiti
piano piano piano
(nell’epopea d’acqua terrestre).

Glò

Camaleonte

Camaleonte questa vita
mi raggira con le sue sfumature
bugiarda, involontaria mi appare
e ha da soffrire il mio essere
svanisco nel colore del pensiero
ricredendomi mi sfumo nell’arcobaleno
ritrovando il bivio del mio incrocio
sperando che l’inganno non abbia colore.

Rosy Giglio

Published in: on luglio 12, 2010 at 07:24  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , ,

…sei

In ogni lacrima
nell’eco di ogni risata
nei fiori
tra le onde del mare
nelle parole scritte
nei versi cantati
nelle mani sporche di farina
nell’erba bagnata di brina
domattina,
sei
nel vento caldo
nel colore bianco
che mi calmauccelli, nidi, laberri,
nella paziente attesa
di ogni giorno
nel verso
quando si fa preghiera
nel volo degli uccelli migratori
nei nidi sugli alberi in alto
come a volte sono
i miei pensieri,
sei
nelle ferite che lentamente
si rimarginano
nella speranza
che tutto cambi in meglio
ma va bene anche così
con questo dolore
che tiene all’erta i sensi
e l’anima.

Maria Attanasio

Ho visto


Ho visto campi di grani
sfarsi in chicchi di bronzo
al trasalir dell’igneo tramonto.
Ho visto fardelli di sacro dolore
affastellati su nude spalle
spargersi al vento.
Ho visto nubi plumbee
spiovere acqua pesante
come rabbia lucente.
Ho visto…Ho visto…
Quante cose ho visto
ma ancora non ho visto
la terra partorire
gemme di duratura pace.
Non ho visto pascere
insieme lupi e agnelli
senza finire a miseri brandelli.

Roberta Bagnoli

Published in: on luglio 12, 2010 at 07:05  Comments (12)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il potere

“Nulla rivela meglio il carattere di un uomo quanto il suo modo di comportarsi quando detiene un potere sugli altri”

PLUTARCO

Published in: on luglio 12, 2010 at 07:04  Comments (3)  
Tags: , , , ,