Ciao mamma, come stai?


Che traffico a venire qui!
Il Raccordo non si sopporta più
e la Flaminia, poi, che strazio!
Meno male che lungo il tragitto
penso a te, a me, a noi…
Il buffo sai qual è?
Il buffo è che mi parlo da solo:
– Oggi le dirò un sacco di cose
così lei sarà contenta –
Invece, giunto alla tua foto,
so solo dirti:
– Ciao mamma, come stai? –
Avrai di sicuro compreso il perché
non vengo mai il 2 di novembre…
Vero?

Aurelio Zucchi

Published in: on settembre 26, 2010 at 07:02  Comments (4)  
Tags: , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2010/09/26/ciao-mamma-come-stai/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Credo proprio caro ,che ,conoscendoti ,lo abbia compreso..dolce amico.Tinti

  2. Concordo con Tinti caro Aurelio, sincero e commovente il tuo dialogo, mi ha colpito molto la chiusa finale.
    Grazie per l’emozione, un caro saluto.
    Roberta

  3. caro Zucchi io vado dalla mia mamma ogni 15 giorni,ma mai il 2 novembre,ma ci vado per me…
    maria

  4. Un dialogo a tu per tu con la propria madre, intimo, personale e non nella confusione di una giornata troppo affollata.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: