Il muro

“Se alzi un muro, pensa a cosa lasci fuori”

ITALO CALVINO

Published in: on ottobre 14, 2010 at 07:48  Comments (4)  
Tags: , ,

A cosa serve

A cosa serve
cedere allo spazio
fidarsi del clima rarefatto
del sole che scalda,
se non sai privarti del peso
respirare che nebbia
né strapparti gli abiti di dosso.

Diviene immensità
che non si lascia passare,
coesione totale di particelle
da inchiodare le nubi negli occhi,
da farti picchiare la testa,
alla cieca,
contro i troppi piaceri incompiuti
contro i dolori che non vorresti,
mentre dipingi te stesso
che affreschi deluso
il tuo autoritratto.

Daniela Procida

Published in: on ottobre 14, 2010 at 07:43  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Poesia brigata


Ehi, frenate gli impulsi!
le cateratte dei pensieri insulsi
avulsi dagli usati sentieri
che credevate ieri
persi per sempre.
Spendete versi
che rinnegano i padri
mentre ne siete i ladri.
Diamo lacrime agli occhi
e sangue al cuore
e che importa se rima con amore!

Viviana Santandrea

Published in: on ottobre 14, 2010 at 07:29  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , , ,

Ti amo tango


Tango.
Amore
passione, irresistibile
struggente,
maliardo incateni sentimenti, corpi,
nascondendoli nella tua sensualità
per poi liberarli in melodie possenti
ti amo tango
affondano sui tasti le dita
che scivolano dentro il rosso dei tuoi ritmi
e l’indice svetta
per ribollire seducente
ti amo tango
sei l’ardore dei miei sensi
il profumo del mio respiro
sei l’impeto del mio cuore
prendimi, ti desidero
avvolgimi nella tua passione
e ti  ballerò
sensuale struscerò
fra i tuoi passi ardenti
abbandonandomi nel tuo casquet
ti amo tango

Rosy Giglio

Published in: on ottobre 14, 2010 at 07:07  Comments (5)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Maria

Ich fragte dich, warum dein Auge gern
In meinem Auge ruht,
So wie ein reiner Himmelsstern
In einer dunklen Flut.

Du sahest lang mich an,
Wie man ein Kind mit Blicken mißt,
Und sagtest freundlich dann:
Ich bin dir gut, weil du so traurig bist.

§

Io ti chiesi perché i tuoi occhi
si soffermano nei miei
come una casta stella del cielo
in un oscuro flutto.
Mi hai guardato a lungo
come si saggia un bimbo con lo sguardo,
mi hai detto poi, con gentilezza:
ti voglio bene, perché sei tanto triste.

HERMANN HESSE

Published in: on ottobre 14, 2010 at 07:01  Comments (1)  
Tags: , , , , , , , ,

Anima errante


Ti trascinerò in un turbinio…
di morbidi baci e soffuse carezze,
esasperando il profondo dell’Io,
alla ricerca dell’interiore bellezza
T’avvolgerò in una spirale leziosa…
d’emozioni esaltanti l’amore,
inebriandoti nel gorgo gioioso,
e concedendomi al volere del cuore
T’ ammalierò in un vortice rosa…
e rapirò il sorriso brillante,
accendendo il corpo flessuoso…
catturerò…la tua anima errante

Ciro Germano

Published in: on ottobre 14, 2010 at 06:54  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,