Si sbagliò la colomba

SE EQUIVOCÓ LA PALOMA

Se equivocó la paloma.
Se equivocaba.
Por ir al norte, fue al sur.
Creyó que el trigo era agua.
Se equivocaba.

Creyó que el mar era el cielo;
que la noche, la mañana.
Se equivocaba.

Que las estrellas, rocío;
que la calor; la nevada.
Se equivocaba.

Que tu falda era tu blusa;
que tu corazón, su casa.
Se equivocaba.

(Ella se durmió en la orilla.
Tú, en la cumbre de una rama.)

§

 

Si sbagliò la colomba.

Si sbagliava.

Per andare al nord fuggì al sud.

Credette che il grano fosse acqua.

Si sbagliava.

Credette che il mare fosse il cielo;

e la notte, la mattina.

Si sbagliava.

Credette che  le stelle fossero rugiada;

e il calore neve.

Si sbagliava.

Credette che la tua gonna fosse la tua blusa

e il tuo cuore la sua casa.

Si sbagliava.

(Lei si addormentò sulla spiaggia.

Tu, sulla cima di un ramo)

RAFAEL ALBERTI


Regina di quadri


Ma re di quale
sterile scettro
sei,
se ancora vai
chiedendo
al mondo
qual è mai
l’oscura nobiltà
di una lacrima sola,
che pur
non agghindando
stole ermelline,
pur non fluendo
sangue cobalto,
e pur senza ancelle
a sostenere
il madido strascico,
incoroniamo
sovrana
d’emozioni?

Flavio Zago

Published in: on ottobre 22, 2010 at 07:34  Comments (9)  
Tags: , , , , , , , , , , ,

Cielo di marzo

Non preme
nel suo petto azzurro
l’ombra vagante
affacciata all’orizzonte

È solo un pensiero pietra
che precipita nei fondali
delle parole mute.

Né annegano
nel ventre d’acqua
i canti delle sirene
che abbracciano il Sud

è solo il mio occhio
che viene fucilato
dalla scelta più ovvia .

Anileda Xeka

Published in: on ottobre 22, 2010 at 07:16  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

Scoprirsi

Ecco il giorno
la luce mi guarda
esisto!
La luce fa nascere
tutte le forme
persino la pietra
e ogni albero
affermano il loro
esistere.
Cielo parlami
quanta eloquenza
dal sapore di miele
mi avvolge
ma l’offensiva
dell’oro del cielo
occupa tutto l’intorno
fino al consumarsi
del giorno intero.
Nella mia oscura dimora
io uomo antico
ascolto una voce
che segretamente mi parla
e mi guarda fronte a fronte
assomigliando a me
più di quanto io sia.

Marcello Plavier

Published in: on ottobre 22, 2010 at 07:01  Comments (7)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Un bel sorriso


Non interessa il corpo
in linea generale,
né  tanto meno il volto,
che sia scuro o esso chiaro.
Gli occhi son  importanti,
ma, solo per guardare
il nasino all’inglese, poi ,
non è determinante.
Superfluo, addirittura,
il colore dei capelli…   ma,
ciò che da molta importanza al viso…
è solo  un bel sorriso,
e  ancor di più se esso è  in compagnia
di due fossette che solcano le guance…
con belle e carnose labbra coralline

Ciro Germano

Published in: on ottobre 22, 2010 at 06:59  Comments (2)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,