Quella sera che stavo – stanca –

Cercando una qualsiasi volontà
Nemmeno ero capace d’esser sola

Come un’Edera – che neanche ha la forza
Di muoversi da sola
Come un’Edera che cerca appigli
E non ne trova

Quella sera ti chiamavo
E tu non rispondevi
Quella sera ti cercavo
E tu non c’eri
Dove sei? Ti chiedevo
Io ti cercavo
E tu non c’eri

Nicole Marchesin

Published in: on novembre 28, 2010 at 07:38  Comments (2)  
Tags: , , , ,

Attesa

Nel silenzio aspetto
non possono
le mie parole turbare
la pace
penetrare in
mondi sconosciuti
violare spazi
proibiti
interrompere
il flusso delle nubi.
Dal prato verde
dei miei pensieri
ammiro il cielo
e cerco te.
Tu hai rubato le mie notti
i giorni
sei penetrato nel cuore
tra dubbi e incertezze
hai trovato lo spazio
hai deposto il tuo amore
fatto di parole
necessarie per la vita.

Gianna Faraon

Published in: on novembre 28, 2010 at 07:12  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Niente paura

A parte che gli anni passano per non ripassare più
e il cielo promette di tutto ma resta nascosto lì dietro il suo blu
ed anche le donne passano qualcuna anche per di qua
qualcuna ci ha messo un minuto
qualcuna è partita ma non se ne va

Niente paura, niente paura
Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così…
Niente paura, niente paura
niente paura, si vede la luna perfino da qui.

A parte che ho ancora il vomito per quello che riescono a dire
Non so se son peggio le balle oppure le facce che riescono a fare.
A parte che i sogni passano se uno li fa passare
alcuni li hai sempre difesi altri hai dovuto vederli finire

Niente paura, niente paura
Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così…
Niente paura, niente paura
niente paura, si vede la luna perfino da qui.

Tira sempre un vento che non cambia niente
mentre cambia tutto sembra aria di tempesta.
Senti un po’ che vento forse cambia niente
certo cambia tutto sembra aria bella fresca.

A parte che i tempi stringono e tu li vorresti allargare
e intanto si allarga la nebbia e avresti potuto vivere al mare.
Ed anche le stelle cadono alcune sia fuori che dentro
per un desiderio che esprimi te ne rimangono fuori altri cento.

Niente paura, niente paura
Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così…
Niente paura, niente paura
niente paura, si vede la luna perfino da qui.

Niente paura, niente paura.

LUCIANO LIGABUE

Dieci minuti prima di sempre

Se la sentissi discorrere, capace
e intanto traversassi lo specchio
e la vetrina,
fino alle chicchere gialle
tra i bicchieri.
Se solo immaginassi la voce, tolti gli anni
e le distanze un tot fatte a campi
e ferrovie.
Diresti che è la stessa bambina color pane,
seconda o terza andata per sposa
la carina.
E le sue trecce farebbero la giostra,
ancora, come bisce nell’aria
e odori
e neve
sarebbero gli stessi dei tempi di Romeo.
Se solo la vedessi con gli occhi dell’amore
sorrideresti al sonno venuto
là in poltrona
dieci minuti prima di sempre
là, vestita
una ciabatta in fronte a quell’altra
il mento in mano.

Massimo Botturi

Viva

Mi muovo e sono viva
se fra le righe sbrano i dubbi
gli irritanti “ma e putacaso”
che invadono lo spazio,
i miei sorrisi cuciti.

Ma…
non posso farci niente
se mi volle tornita
la vita
di polposo pensiero,
tumida di lacrime e passioni.
E nulla vorrei più
che questa mia ventura:
imperlare gocce di latte
sulle labbra
che l’anima m’infranse
in una ciotola di sogni.
Ed accettare la sfida
tra ipotesi ed asserti
per ubriacarmi
di logica e incoerenza
nell’ultimo boccone
del mio poco equilibrio.

Ma…
cosa posso se mi volle
la vita
investire d’un refolo di sè,
d’un pugno di follie
che non sapevo d’avere.

Basterebbe
ch’io fossi almeno voce,
desiderio impudente di stupirmi,
tenermi stretto al seno
il coraggio d’illudermi.

Daniela Procida