Mediterraneo

Toccati da uno scialle di terra,
qui viviamo;
cercando dei pertugi nel cielo
amando il mare.
Come si amano, a volte, per bisogno
le cose sconosciute e lontane.
Per bisogno
per poi gettare insieme alle viole
un po’ del triste
che ci ha corrotto il corpo e il pensiero.
O per lasciarci
con battiti di coda e di bocca,
come i pesci.
Tenendo gli occhi aperti per monito e splendore.

Massimo Botturi

Published in: on dicembre 6, 2010 at 07:36  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

La bottega

Siediti accanto a me
vieni qua
c’è del buon vino
ora ne verso due bicchieri
e tu preparami
un po’ di
pane e amore
è quello
che più a me piace
una mano sulla spalla
ora
sfiora i miei pensieri
dietro a me una voce
risuona perentoria
alla
bottega dei ricordi
la tavola è imbandita
ma…purtroppo
non si può
comprare niente

Pierluigi Ciolini

Published in: on dicembre 6, 2010 at 07:29  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , , ,

…Gli occhi della notte

Gli occhi della notte
terribili e sacri
mi spiano, mi spogliano,
mi conducono, mi perdono.
Non mi perdonano.

Gli occhi della notte
mi assassinano il sonno
mi rubano il respiro
e non mi concedono

-rintoccassero pure i battiti del cuore,
battessero pure in rapidi rintocchi-

neppure l’estasi di una chance
fra le fessure dei sogni,
neppure un bicchiere di mare
per affogare le arsure,
neppure un barlume di oscurità
per coprire i lampi inquisitori
di quelle luci accese.

Silvano Conti

Published in: on dicembre 6, 2010 at 07:19  Comments (2)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Stillicidio

Calca addosso
lo scafandro dei ruoli
a cui soggiaci
e graffi la gola
subendo carta vetrata
passarle dentro,
lenta, ferendola,
passioni trascinando
come breccia di fiume
che in piena non perdona.
E ambizioni in stillicidio
versano calcificate
nello scolo dell’anima
che ancora spera.

Daniela Procida

Published in: on dicembre 6, 2010 at 07:16  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , , ,

Amo tutto ciò che è stato

EU AMO TUDO O QUE FOI

Eu amo tudo o que foi,
Tudo o que jà não è,
A dor que jà me não dòi,
A antiga e errònea fè,
O ontem que dor deixou,
O que deixou alegria
Sò porque foi, e voou
E hoje è jà outro dia.

§

Amo tutto ciò che è stato,
tutto quello che non è più,
il dolore che ormai non mi duole,
l’antica e erronea fede,
l’ieri che ha lasciato dolore,
quello che ha lasciato allegria
solo perché è stato, è volato
e oggi è già un altro giorno.

FERNANDO PESSOA

Published in: on dicembre 6, 2010 at 07:08  Comments (2)  
Tags: , , , , ,