Sussurri

Sussurri serafici e lievi
scivolano sulla mia pelle,
come talco sfumano al tatto,
sapendo dove esitare.
E’ tepore, è donare,
è reciprocità.
Passa una vita,
tra un battito e l’altro:
un seme rinasce,
tanto il tempo s’inchina;
sussurri raccontano
e incidono sassi,
cantando l’eterno
con un tenero segno

Flavio Zago

Annunci
Published in: on dicembre 23, 2010 at 07:24  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , ,

Happy Christmas (War is over)

So this is Xmas
And what have you done
Another year over
And a new one just begun
And so this is Xmas
I hope you have fun
The near and the dear one
The old and the young

A very Merry Xmas
And a happy New Year
Let’s hope it’s a good one
Without any fear

And so this is Xmas
For weak and for strong
For rich and the poor ones
The world is so wrong
And so happy Xmas
For black and for white
For yellow and red ones
Let’s stop all the fight

A very Merry Xmas
And a happy New Year
Let’s hope it’s a good one
Without any fear

And so this is Xmas
And what have we done
Another year over
A new one just begun
And so happy Xmas
We hope you have fun
The near and the dear one
The old and the young

A very Merry Xmas
And a happy New Year
Let’s hope it’s a good one
Without any fear
War is over, if you want it
War is over now

§

E così è arrivato il Natale,
e tu cosa hai fatto?
Un altro anno se n’è andato
e uno nuovo è appena iniziato.

E così è Natale,
auguro a tutti di essere felici
alle persone vicine e a quelle care
ai vecchi ed ai giovani.

Buon Natale
e felice anno nuovo.
Speriamo sia un buon anno
senza timori né paure.

E così è Natale,
per i deboli ed i forti,
per i ricchi ed i poveri,
il mondo è così sbagliato.

E così è Natale,
per i neri ed i bianchi,
per i gialli ed i rossi,
smettiamola di combattere.

Buon Natale
e felice anno nuovo.
Speriamo sia un buon anno
senza timori né paure.

E così è Natale,
con tutto quello che è successo.
Un altro anno se n’è andato
e uno nuovo è appena iniziato.

E così è Natale,
auguro a tutti di essere felici
alle persone vicine e a quelle care
ai vecchi ed ai giovani.

Buon Natale
e felice anno nuovo.
Speriamo sia un buon anno
senza timori né paure.

La guerra è finita
Se tu lo vuoi
La guerra è finita
La guerra è finita, adesso.

JOHN LENNON

Published in: on dicembre 23, 2010 at 07:19  Comments (2)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Madonna

Se la poesia si fa preghiera,
a te la mia umile volgo
dimenticata madre da me
tuo infelice figlio.
A te ritorno ora che il mio
tempo come il giorno
si consegna al tramonto.
Cerco la tua mano pietosa
perché carezzi l’anima mia
di tormenti ferita.
Forte della sicura giovinezza
da te m’allontanai per vivere
il mondo.
Sordo ad ogni tuo richiamo
mi spinsi negli errori del peccato,
scelsi il facile volo al navigare
faticoso irridendo e sporcando
quanto nel volo ghermivo.
Chinavo il capo solo al tuo volto
che improvviso m’appariva.
Ave Maria piena di grazia
pur non volendo sussurravo.
Era il tuo richiamo di madre
delle genti.
A quel richiamo risposi spogliato
di presunzione e giovinezza.
Ripresi l’antica via che fanciullo
ricordavo.
Ave Maria, il mio sussurrato saluto
di uomo stanco, in sé perduto
da te ritrovato e nella tua pietà
accolto.

Claudio Pompi

Quante poesie


Una per la Gente una per chi si pente
Una per chi se la piglia una per mia figlia
Una per il cuore una per l’amore
Una per un bambino una per il destino
Una per sorprendere una per chi si vuole arrendere
Una per il buongiorno una per un ritorno
Una per la fede una per chi non più crede
Una per la rosa una per ogni cosa
Una per i vecchi una per chi si arrampica sugli specchi
Una per emozionare una per chi non sa parlare
Una per gli ammalati una per gli emarginati una per gl’indaffarati
Una per gli equilibristi una per le persone tristi
Una per chi la vorrà una per la felicità una per la città
Una per la notte una per le mie lotte

Una per chi non da retta
Una per chi a Natale per diventare buono non aspetta

Ognuna un seme che può sembrare brutto
ma quando cresce porta un gran frutto

Pierluigi Ciolini

E’ quasi Natale


E’ quasi Natale,
sento che è di neve
la stella che danza nel cuore
fresca irrora il mio sangue
percepisco desiderio d’amore
le mani si nascondono a frugare
nelle tasche colorate
pepite silenti ancora brillano
sono tornata bambina
forse lo sono sempre stata
aspetterò che scenda Babbo Natale
dal gran camino,
spero che mi porti solo
un caldo mantello lucente
come un vero abbraccio d’amore,
abbraccio magico
a fugare tristezza gelida nel cuore.

Roberta Bagnoli

Published in: on dicembre 23, 2010 at 07:04  Comments (8)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,