Fruscio

Quando la testa e il cuore non sono
posizionati alla giusta distanza
il verso che spalma la pelle di
miele e incolla i gatti, dipende dal
barattolo e dal tono della luna.
Qualcuno che pensa di aver visto
il passaggio della cometa, scivola
su lame di coltelli per catturare il
diamante perché il mulo che ha
deciso di non camminare ha
mantenuto la promessa, il volo
che viaggia col passaporto falso
non apre il coperchio per guardare
la verità fumante, non sente nemmeno
il peso di sassi sugli occhi perché
ha perso lo specchio…
vuole avere il diamante ad ogni
costo ma non essendo ladro
diventa un cavallo magro
carico di pietre e di frustate.

Giuseppe Stracuzzi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/01/23/fruscio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. Versi che inducono ad una amara riflessione, avverto un sottile rimpianto, quasi un rassegnato smarrimento per quel “diamante” che appare lontano e troppo caro da raggiungere. Grazie caro Giuseppe per l’emozione, un abbraccio di cuore.
    Roberta

  2. Caro Giuseppe, bella e riflessiva nel: diventa un cavallo magro/ carico di pietre e di frustate.
    Graziella

  3. Concordo con i commenti apposti.
    Poesia toccante!
    Maristella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: