Povera vittima

Alla corte dei miracoli
genuflessi in permanenza
già son pronti a mascherare
le sue nuove marachelle
ben sapendo che alla denuncia
d’un complotto ben servito
qualche cristo abboccherà.

Ci sono i cani da guardoni
come Augusto Minzolino
che nasconde tutto quanto;
c’è chi fabbrica veleni
c’è chi dice sono uguali
c’è chi dice non è vero
chi si assolve anche da solo.

Lui si assolve nel suo teatro
di fronte a tanti spettatori
sempre pronti sempre attenti
alle soap televisive.
Poi ci sono le sue reti
tante feste, tante veline
tutte brave signorine.

Gli italiani creduloni
sempre pronti per un capo
burattini inconsapevoli
che si formano opinioni
col giornale dello sport
e tg confezionati,
e non sanno d’esser usati.

Siamo tutti furbacchioni
non capiamo un accidente
siamo fichi, siamo dritti
ci fidiamo ciecamente
di chi blatera idiozie
fa i suoi comodi bavosi
e ci tiene anche agli applausi.

Lorenzo Poggi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/01/29/povera-vittima/trackback/

RSS feed for comments on this post.

10 commentiLascia un commento

  1. Beh, caro Lorenzo,
    la tua satira traversa ogni muraglia!
    Hai colpito al centro del problema,
    ed io spero che il tuo dardo
    afflosci la palla di lardo!
    Tutti dovremmo usare la mitraglia
    per rinnovare il vecchio sistema
    e lesti più del grifo e del pardo
    azzerare ogni suo miliardo!
    Ciaosandrén

    • Grazie Sandren; non sai quanto apprezzo il tuo commento.

  2. Occorre ora tirare fuori le unghie e i denti e lanciare i dardi giusti da cui spero qualcuno si senta attraversato.Ciao.
    Tinti

    • Tinti quanto sono contento di sentirti!

  3. Caro Lorenzo, amaramente vera.
    Graziella

    • Graziella grazie! Speriamo sempre.

  4. Purtroppo é vero, siamo creduloni e burattini inconsapevoli…
    grazie Lorenzo, un caro saluto
    Giuseppe

    • Ricambio il saluto e ringrazio per la tua attenzione.

  5. Mio caro amico condivido e faccio miei i tuoi versi, come vorrei vedere anch’io sgonfiata quella insulsa palla di “lurida boria e potere” ma temo che anche questa volta riuscirà a farla franca. Ma cosa mai abbiamo fatto per meritarci un simile scempio? Continuiamo a lottare, e a sperare sempre, grazie Lorenzo un abbraccio di cuore.
    Roberta

  6. Siamo vittime e carnefici,come sempre!!
    maria


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: