Pseudo sonetti & rose


E senza parole non so come fare
Ignoto o mistero non so dove andare
La vecchia pelle
su di un muro (ieri ) ho lasciato
Non ve lo giuro ma tutto è cambiato
L’anima tira fuori mille parole
Ma ascoltar può solo chi vuole
“Un corridoio che è senza luce è nel mister che esso conduce “
Mille parole tutte di un fiato
Mille parole nel buio ho incendiato
E li seduta solo in disparte
Una parola fa la sua parte
E li seduta solo in disparte
Una parola pesa più di mille altre.
– Ecco tocca a te parlar mia cara –
e fa che non sia invano
e non sfiorisca la rosa
dalla mia alla tua mano
E nel vento legger che m’accarezza
Gentil mi sfiora la tristezza
Con fil di voce rispondo a chi m’ama
Come una donna che con esil voce ti chiama
E nell’interesse mio rispondo all’assillo vostro
Sono la Notte e solo cosi mi mostro

Pierluigi Ciolini

Published in: on febbraio 21, 2011 at 07:02  Comments (3)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/02/21/pseudo-sonetti-rose/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. Mio caro ,è un’opera originale ,misteriosa e magica in cui si trova un ritmo antico.Chapeau!Tinti

  2. Concordo con Tinti, versi singolari, avvolti di velato mistero. Complimenti caro amico, grazie per l’emozione. Un abbraccio con gioia.
    Roberta

  3. versi molto affascinanti , dolce momento di poesia.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: