Tu delirio

Il tuo caro vello ambrato
il tuo ventre, le tue labbra
morbide e audaci,
il mio sangue che risuona
nella alcova confine argentato
rotolando nel tuo fiume ardente
La lingua  esplora
lambendo
il vestito che ti sveste
Chioma, fogliame del tuo
albero carnale, grappolo d’uva
otre di vino caldo
versato in un nodo
di gemiti ed urli
delirio per la  mia lingua
nel tuo pozzo d’amore
e la tua luna in due quarti
misteriosa e gaia
dove metterò i miei
sogni d’amante e di esteta
nell’attesa della lotta estrema
per rendere universale
il nostro fiammeggiante
delirio d’amore.

Marcello Plavier

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/02/24/tu-delirio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Marcè !
    Vedo in te un valido concorrente in materia di erotismo Bravo , complimenti …e tanti auguri per il prosieguo futuro.
    Ciro

  2. Bella e passionale Marcello.
    Sinceri saluti
    Graziella

  3. Davvero tra Ciro e Marcello c’è da giocare ai dadi in quanto a Eros.Tinti

  4. Caro amico la passione dell’eros ce l’hai nel sangue, si sente e riesci a trasmetterla con grazia e stile.
    Complimenti di cuore, un abbraccio di caldi e affettuosi auguri per te, ti aspettiamo carissimo, a presto.
    Roberta

  5. Caro Marcello “ratin”

    sei proprio guarito! Complimenti per i versi sensuali e suadenti.
    Sei come un ratin in una forma di parmigiano.

    Auguri,
    Paolo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: