Banchina Crocelle


Quel bambino ribelle,
che correva giù al mare,
alla banchina Crocelle…
a guardare le stelle
Le stelle marine…
e la vita sommersa,
che risaliva la china,
delle barche a riposo,
dei pescatori in attesa
dell’alba seguente,
e…
una figura di mamma,
preoccupata e ansimante,
che da lontano chiamava,
quel bambino ribelle…
che dal ciglio, era intento …
a guardare le stelle

Ciro Germano

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/03/04/banchina-crocelle/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. molto evocativa e struggente la tua poesia, con quel bambino ribelle che guardava le stelle… ciao Ciro, grazie
    aurelia

  2. Bellissimo ricordo di quel bambino che vive in te.
    Grazie
    Graziella

  3. Tu sei quel bambino che sogna …dolcissima.Tinti

  4. Un tuffo nel tuo dolce e indimenticato passato di bambino, versi veri e pieni di sentimento. Grazie Ciro, un saluto affettuoso.
    Roberta

  5. Grazie a Voi, per avermi degnato di lettura
    Saluti affettuosi
    Ciro

  6. Semplicemente commovente, bravo!
    Sandra


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: