AMARE L’ITALIA

Che Dante non amasse l’Italia, chi vorrà dirlo? Anch’ei fu costretto, come qualunque altro l’ha mai veracemente amata, o mai l’amerà, a flagellarla a sangue, e mostrarle tutta la sua nudità, sì che ne senta vergogna.

NICCOLÓ UGO FOSCOLO

Published in: on marzo 17, 2011 at 07:21  Comments (4)  
Tags: , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/03/17/amare-litalia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Proprio chi la ama la flagella e ne vede il dolore.
    Tinti

  2. Concordo con il pensiero di T

  3. Concordo con il pensiero di Tinti, a volte si è costretti a scavarne le ferite per trovarne la giusta cura.
    Roberta

  4. Anch’io concordo con Tinti e con Roberta
    Giuseppe


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: