6 Aprile 2009

Lasciatemi piangere
senza lacrime
la mia gente d’Abruzzo.
Sasso su sasso
pietra su pietra
si edifica la torre
del dolore e del pianto.
Svetterà tra le nuvole
alla ricerca del cielo
fin quando sarà ridotta
a pulviscolo
spazzato via
dal Vento che tutto comanda
nel ricordo del Tempo.

Nino Silenzi

Published in: on aprile 6, 2011 at 07:04  Comments (10)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/04/06/6-aprile-2009/trackback/

RSS feed for comments on this post.

10 commentiLascia un commento

  1. Le lacrime da tempo pietrificate
    sospirano eterne insieme al dolore che
    mai si spegnerà.

    Un abbraccio
    Mistral

    • Grazie per la visita Mistral, torna a trovarci al Cantiere
      Massimo (blogmaster)

  2. La nostalgiq gioca sempre un ruolo importante nell’animo umano e ci rasserena anche se infarcita di tanta sofferenza. Una poesia che nasconde il grande amore dell’autore per la propria terra natia e le sue montagne maestose.

  3. Lasciatemi piangere
    senza lacrime
    la mia gente d’Abruzzo.
    Quanto fa male piangere senza lacrime!
    Quanto fa male vedere il tempo che passa e le macerie sempre lì.

  4. Mi unisco con tutto il cuore alle tue mute lacrime Nino, oggi è un giorno che ricorre triste e indimenticato non solo per l’Abruzzo, ma per tutti gli italiani, specie nel constatare le solite “magagne” e inadempienze strutturali. Un caro saluto.
    Roberta

  5. Caro Nino Silenzi, sono addolorata per la tua terra.
    Graziella

  6. Io ti conosco come Lorenzo, qui, in questa sede, sei Nino. Tuttavia, in entrambi i casi, un caro amico e stimato poeta, che piange la sua terra, i suoi morti.Vicina col cuore ed un grande abbraccio.
    Sandra

  7. Mi piace riportare questi versi
    “Sasso su sasso
    pietra su pietra
    si edifica la torre
    del dolore e del pianto”
    Giuseppe

  8. Amara realtà, ancora domina il dolore nei cuori,ancora una bella poesia che nasce dal dolore,ciao Rosy

  9. Caro Lorenzo.

    L’Italia è stata ancora una volta menomata due anni fa e.. piange ancora. Mentre compera “regge” ad ogni nostra sventura. Tutto, e sempre, a proprio vantaggio.
    Siamo gli unici al mondo governati da buffoni che non mantengono le promesse e stuprano la nostra Patria. Per fatti personali. Proprio nel 150° della sua unità.

    Con affetto,
    Paolo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: