Nè mistero nè dolore

Né mistero né dolore

né volontà sapiente del destino:

sempre quell’incontrarci ci lasciava

l’impressione di una lotta.

Ed io, indovinato dal mattino

l’attimo del tuo arrivo,

percepivo nei palmi socchiusi

il morso leggero di un tremito.

Con dita arse sgualcivo

la variopinta tovaglia del tavolo…

Capivo fin da allora

quanto è angusta questa terra.

ANNA ANDREEVNA ACHMATOVA

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/05/19/ne-mistero-ne-dolore/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Molto bella e raffinata.
    Grazie
    Graziella

  2. Stile scarno e lirico.La chiusa poi fa pensare…tinti

  3. E’ quasi come un vivere alla giornata quello che leggo in questi versi, ma con un senso di costrizione
    Pat

  4. Versi scarni ed essenziali, permeati d’intenso lirismo che parlano dell’ineluttabilità di un amore scontro. Efficace l’immagine delle dita arse a sgualcire la tovaglia, la chiusa poi è un forte tremito.
    Roberta

  5. d’eleganza estrema , versi che racchiudono un profondo sentire…complimenti. Astrofelia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: