Silente un piano

 
Nell’angolo più oscuro,
accosto a una parete,
giaci dimenticato,
ambisci le mie dita.
.
Vibravano le corde,
per rapide carezze,
 gemmavan melodie,
fondendosi con l’aria.
.
Ora sugli spartiti
le chiavi di violino
son punti di domanda
su ciò che fu il passato.
.
Ed era in tempi lieti
che davi le tue note,
sorte da sentimenti
e dolcemente amate.
.
Così resta il ricordo
con forte nostalgia,
per ciò che più non torna,
pensosa anima mia.
.
Ma quella tua presenza
mi rassicura ancora.
Centellino speranza
che cresce d’ora in ora.
.
Ritornerò a sfiorare
quei tasti neri e bianchi.
 Quei suoni, nel lor volo,
profumeranno il tempo,
l’anima addolciranno.

Piero Colonna Romano

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/05/30/silente-un-piano/trackback/

RSS feed for comments on this post.

18 commentiLascia un commento

  1. “Ora sugli spartiti/ le chiavi di violino/ sono punti di domanda/ su ciò che fu il passato.”
    Una poesia dolce e riflessiva.
    Bellissima!!!
    Graziella

    • Ancora un grazie, Graziella. E complimenti vivissimi per le tue poesie che sono un inno dolcissimo alla natura.

  2. Quella dolce carezza sui tasti che ora riporta nostalgia tornerà a sfiorali magicamente…grazie Piero e benvenuto tra noi cantierini.Tinti

    • Particolarmente gradito questo tuo commento. Ti ringrazio augurandoti un mondo di bene e serenità. Un abbraccio.

  3. Mamma mia che bella, una grande dolcezza in questa poesia velata di nostalgia, ma con una chiusa rivolta alla speranza, una speranza che porterà quel piano a suonare ancora splendide melodie.
    Benvenuto anche da parte mia.
    Patrizia

    • Grazie ancora cara Patrizia. Ho gustato le tue belle poesie piene di nostalgia e di dolenti domande. Complimenti vivissimi.

  4. Un sentito ringraziamento a Massimo Reggiani per l’ospitalità che mi ha concesso nel suo pregevole sito. Un grazie di cuore a Graziella, Tinti e Patrizia, per l’apprezzamento dato a “Silente un piano”. A presto con un saluto cordiale a tutti. Piero

  5. Benvenuto Piero! Fai un’entrata alla grande con questo “Silente un piano”. “Vibravano le corde,/per rapide carezze,/gemmavan melodie,/fondendosi con l’aria”. Gemmavan melodie!!!!!

    • Ho seguito il tuo suggeriment, seppure tardivamente. Questo sito è splendido. Grazie. A presto.

  6. Ed anche al caro Lorenzo un grazie di cuore.

  7. Arrivo tardi, ma non per questo il mio benvenuto è meno intenso.E’ un benvenuto nel mondo dei sogni, dove gemmano melodie dolcissime e struggenti, come questa poesia, che sembra sussurrata. La accoglie un “Chiaro di luna” di Beethoven, sfiorato da dita ancora legate al passato, mi sembra di capire, ma desiderose di rivivere emozioni già provate.Bellissima!
    Sandra

    • Grazie Sandra per il tuo generoso commento. A presto.

  8. “Silente un piano” che vibra con la voce dell’anima e regala intense emozioni. Benvenuto caro Piero in questo Cantiere di strenui “sognatori” e complimenti di cuore per la tua lirica. Un caro saluto.
    Roberta

    • Mi emoziona il tuo bel commento e te ne sono grato. Ho apprezzato le tue poesie ed, assieme a te, spero che sia prodigo l’alfabeto dell’universo e, soprattutto, ascoltato.

  9. Caro Piero
    Benvenuto in questo paradiso di poesie, mi fa molto piacere leggerti.
    Questi versi che ci presenti sono dolcissimi, odorano di musica e di malinconia.
    ciao, Giuseppe

    • Grazie, caro Giuseppe, per questo generoso commento. Sappi che continuerò a leggerti, traendone godimento.

  10. Sull’onda del Punto d’arrivo, appena letta, ti ho cercato qui, dove la dolcezza e la speranza mi hanno confermato che la depressione è soltanto un attimo transeunte. Ne sono felice.
    Elide

    • Ti ringrazio molto per l’interessamento. Tutto è transeunte e tutto muta. Ma la poesia coglie gli attimi, i moti dell’anima. Direi che è quello che, in pittura, hanno fatto gli impressionisti. Attimi che mutano, da cogliere per fermare il loro evolversi. Ancora un caro saluto. Piero


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: