Fuoco

Sono nella oscurità e vedo.
La notte accende le immobili stelle
e muto ascolto il tuo respiro
e la mia brama s’accende
rincorrendo i miei desideri

Io voglio te soltanto te,
ogni altro desiderio è menzogna
tra profonde illusioni voglio te,
dammi la confidenza del tuo corpo

Esalta la mia possenza affinchè
una notte dopo l’altra le stelle
guidino i nostri corpi nell’universo
e uniti, il nostro amore esploderà

La mia irrequietezza si placherà,
la nostalgia di cose lontane svanirà,
e tu, col tuo vibrare, oltrepasserai
i limiti dell’esistenza intera

non posso gareggiare col tuo amore
ma toccami col tuo fuoco, dammi la
tua bocca, solleva ed arcua il tuo corpo
sinchè all’unisono la vita

che, nella tempesta dei sensi, prenderà
il sopravvento, ci accompagnerà
verso l’estasi suprema
con lampi e tuoni, e la lava scorrerà
a fiumi inviata da te Angelo e Demone

Marcello Plavier

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/06/07/fuoco/trackback/

RSS feed for comments on this post.

9 commentiLascia un commento

  1. Una passione nuova, personificata
    “Io voglio te soltanto te” in chi, sola, potrà portare al diapason la gioia suprema del reciproco godere, ma nel contempo, cancellare ogni nostalgico ricordo.
    Quasi un’implorante preghiera, espressa con una forza da cui traspare la profondità del desiderio.
    Un eros elegante,pur ostentato,ma con garbo, in cui ognuno ci si può ritrovare.
    Bella!
    Elide

  2. una poesia che vibra con impeto d’amore, che emoziona tantissimo, come altre bellissime e passionali di Marcello…
    aurelia

  3. La poesia di Marcello è puro e continuo vagheggio d’amore, lacerante e appassionato. Ciao caro amico, sei qui vivo nel nostro cuore, grazie sempre.
    Roberta

  4. Passione ed eros in versi elegantissimi, permeati di desiderio. Che meraviglia, è stupenda
    Ciao Marcello, sto scoprendo sempre di più la tua poesia e ne sono onorata, è come se tu fossi qui anche per me, arrivata da poco tra i Cantierini
    Patrizia

  5. Una delle tante belle poesie d’amore di Marcello
    “non posso gareggiare col tuo amore
    ma toccami col tuo fuoco,”
    Giuseppe

  6. Bellissima Marcello
    Graziella

  7. Bellissima poesia d’amore, ardente e sensualissima, Rosy

  8. C’è nel suo poetare forza,passione ,dolore e struggimento vitali e autentici.Ciao caro.Tinti

  9. Quanta elegante passione ci regali ancora,
    caro Drago Marcello, quanto struggimento
    in questi tuoi versi così accesi e vitali.
    Leggendoti ora, non riesco a credere
    che il tuo fuoco possa essere ormai cenere
    Kinita


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: