Ascolto

Ascolto la tua voce
mentre il tempo tace,
ascolto il tuo cuore
che batte d’amore,
ascolto il silenzio
assorto tra noi.
Sguardi di luce
illuminano la sera
che accarezza dolce
le nostre mani.
E le foglie vibrano
di sorrisi
in attesa
della notte placida.

Nino Silenzi

Published in: on giugno 22, 2011 at 07:50  Comments (10)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

Uomo…

Uomo che hai il deserto nel cuore
stoppa della frenesia
l’impulso di un’insaziabile
piacere dal gusto ignoto,
rallenta la tua corsa
quando spingi forte l’acceleratore
della fantasia solo un dissapore,
inequivocabile gioco di pazzia
della tua mente, caduta
per errore nelle mani di colei
che si fa chiamare “perversione”

Beatrice Zanini

Il mio sogno

Vorrei  

toccare l’orizzonte dove finisce il mare  

sparire dal nulla del tuo arido pensare  

guardare i gabbiani ed imparare a volare.

Elide Colombo

Published in: on giugno 22, 2011 at 07:35  Comments (6)  
Tags: , , , , ,

La foglia

Io sono come quella foglia, guarda,
sul nudo ramo, che un prodigio ancora
tiene attaccata.

Negami dunque. Non ne sia rattristata
la bella età che a un’ansia ti colora,
e per me a slanci infantili s’attarda.

Dimmi tu addio, se a me dirlo non riesce.
Morire è nulla; perderti è difficile.

UMBERTO SABA

Published in: on giugno 22, 2011 at 07:13  Comments (3)  
Tags: , , , , , ,

PARLO DELLA BELLEZZA

Parlo della bellezza. Non ci si mette a discutere su un vento d’aprile. Quando lo si incontra ci si sente rianimati. Ci si sente rianimati quando si incontra in Platone un pensiero che corre veloce, o un bel profilo di una statua.

EZRA POUND

Published in: on giugno 22, 2011 at 07:01  Comments (2)  
Tags: , , , , , ,

Lillipuziani

Peggio dei conigli
in quanto a riprodursi
e tu neanche li vedi.
E’ bastato un attimo di distrazione,
sul treno affollato,
uno starnuto
ad un palmo dal mio naso.

Ora a miliardi
si riproducono all’impazzata.
Un’orgia mi sconquassa
e bollente
mi trascino con le ossa rotte.

Eppure non li vedi,
non emettono un suono,
non hanno un odore,
sapore,
un’entità qualunque
che sia sensibile.

Come Gulliver sto crollando
per opera di microscopici
Lillipuziani.

Anna Maria Guerrieri

Published in: on giugno 22, 2011 at 07:01  Comments (2)  
Tags: , , , , , , , , , , , , ,