Ora che sei venuta

Ora che sei venuta,
che con passo di danza sei entrata
nella mia vita
quasi folata in una stanza chiusa –
a festeggiarti, bene tanto atteso,
le parole mi mancano e la voce
e tacerti vicino già mi basta.

Il pigolìo così che assorda il bosco
al nascere dell’alba, ammutolisce
quando sull’orizzonte balza il sole.

Ma te la mia inquietitudine cercava
quando ragazzo
nella notte d’estate mi facevo
alla finestra come soffocato:
che non sapevo, m’affannava il cuore.
E tutte tue sono le parole
che, come l’acqua all’orlo che trabocca,
alla bocca venivano da sole,

l’ore deserte, quando s’avanzavan
puerilmente le mie labbra d’uomo
da sé, per desiderio di baciare….

CAMILLO SBARBARO

L’acquisto

“Di tutte le cose che la sapienza procura in vista della vita felice, il bene più grande è l’acquisto dell’amicizia”

EPICURO

Published in: on luglio 9, 2011 at 07:32  Comments (1)  
Tags: , , , , ,

Choka

 .
Placido mare
sole rosso nascente
alba d’estate
.
Flutti salati
alla luce dei raggi
risplende il mare
.
Bimbi festosi
costruiscono castelli
in riva al mare
.
Fasci di sole
riflettono festosi
sulle finestre
.
Caldi colori
grandi frutti maturi
succoso miele
.
Spighe dorate
ondeggiano nei campi
futuro pane
.
Cala la sera
friniscono cicale
parlan d’amore
.
Breve la notte
sui campi già fioriti
stilla nuova rugiada
.
Patrizia Mezzogori

Quando

E quando un peso
il petto ti opprimerà
cerca in te la forza
per sollevarlo.
Chi meglio di te
cause e natura ne conosce?
E quando i tuoi occhi
gonfi saranno di acqua salata
asciugala col tuo coraggio.
Chi meglio di te
ne conosce fonte e sorgente?

Fiato di vento contrario
i consigli altrui.
Solo uno il vento
che da dietro ti sospinge
verso la vetta.
Quello di chi ti ama davvero
che ti tende la mano
che apre il suo cuore per te
che nulla pretende in cambio.

Esiste, questo vento, esiste.
È lui che ha ispirato le mie parole.
Si chiama amore.

Sandra Greggio

Published in: on luglio 9, 2011 at 07:13  Comments (6)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Fallace pensiero

Oltre un fosco baluardo
severo custode di paure
tu, uomo, censuri la voglia
d’evadere ancora da quelle,
persuaso da menzognero
fallace pensiero di rubare
immeritati piaceri.
Deluso che la vita doni
i suoi frutti tardi o presto
o quando come le aggrada,
nulla preannunciando
in tempo al tempo
per dare l’agio di scandire
i fortuiti splendori,
soffri oggi di felicità
che attendesti invano, ieri.

Daniela Procida

Published in: on luglio 9, 2011 at 07:09  Comments (1)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

E…

 
E sempre sola percorro il sentiero
come l’acqua che tubi discende
come il fiume che bagna le sponde
come un lago profondo rifletto
nello scuro rimango attorno
recinta da pezzi di cuori
con la luna che di notte si specchia
quando chiara riflette
dondola sull’anima mia
nell’argento di gocce che scendono

Rosy Giglio

Published in: on luglio 9, 2011 at 06:51  Comments (6)  
Tags: , , , , , , , , , , , , ,