Cervara

 
Cervara, quanto per questa altura andare è duro.
 
Quanto per questa altura andare è duro
coi sassi incatramati sotto i piedi
o sulla roccia ch’è allo stato puro,
 
che nell’andar di quando in quando cedi
e resti a prender fiato per la via.
Ma poi ti spinge quel che andando vedi
 
girando il viso a valle, e la magia
di tanto incanto sembra sollevarti
e ancora sali e segui l’armonia
 
del monte che su in cima sta a guardarti
nel lento tuo andare faticoso,
e allunga, par, la mano per tirarti.
 
Così che alfine, stanco ma gioioso
stai dove delle capre era il paese,
e il tempo passa…statico ed ozioso.
 
Cervara, di salite e di discese
scenario, e di roccia che t’abbraccia,
di case sotto il solleone accese,
 
o fredde da morir se il tempo ghiaccia,
vederti e amarti è per me un tutt’uno
e il mio stupore me lo leggi in faccia,
 
come anche puoi vederlo addosso a ognuno.

Armando Bettozzi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/07/26/cervara/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Sono versi che accompagnano un viaggio in altri tempi verso mete arcane.Estrememente suggestivi.Tinti

  2. Molto bella e sentita.
    Graziella

  3. Viene voglia di andare e visitarla, nonostante la salita si preannunci dura, da tanto è forte l’intensità della tua poesia e l’enfasi con la quale la descrivi.
    Molto bella
    Patrizia

  4. Si… Ha proprio ragione Patrizia, viene voglia di visitarlo. bella la poesia Rosy


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: