Il bicchiere sul comodino

 
Ti ho messo il bicchiere sul comodino
vale quanto un gesto un bacio o un livido furente sulla faccia
vi ho versato l’acqua fresca per la sete della notte
che ti riporti salva fino al mattino
bollirei il latte in un vetro fumè marchiato di murano
pur di far cosa che ti piaccia
la rabbia le mosse i concetti smossi
lunghi quanto tanti giorni sparsi
come battiti degli occhi come i pensieri sul da farsi
saranno come l’urlo primitivo sfinito dai primi amplessi
poi saranno le cose frugate nel buio senza vedere con la mano
come la Luna un viaggio sulle stelle e i nostri sogni
almeno in una pace apparente senza dossi
almeno sotto a questi coppi già dismessi
per…per quel che vale dissetarsi e fare a botte
con un po’ d’acqua nel bicchiere…

Enrico Tartagni

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/09/11/il-bicchiere-sul-comodino/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Complimenti, Enrico, molto bella colma l’emozione, ciao
    aurelia

  2. Spesso non ci si accorge di ciò che possediamo, ma la vita è così. molto vera la poesia, Rosy

  3. Non solo il bicchiere hai messo sul comodino caro Enrico. Ci sono gli alti e bassi d’una vita di coppia.

  4. si…

  5. Un bicchiere che mette in evidenza come nella vita ci siano alti e bassi da vivere insieme. Molto bella e veritiere, complimenti Enrico
    Ciao, Patrizia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: