Tempo

Una vecchia lanetta
una tazza ancora calda
un gomitolo come compagno
una croce sul letto
Attraverso le lenti un po’ sporche
guardi e riguardi foto e ricordi
mescoli sorrisi e rimpianti
rivivendo la vita
con una lacrima in più.

Sandro Orlandi

Published in: on settembre 13, 2011 at 06:57  Comments (9)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/09/13/tempo-3/trackback/

RSS feed for comments on this post.

9 commentiLascia un commento

  1. Una poesia che crea un’atmosfera di ricordi, alla ricerca di riafferare il tempo accanto alla rassegnazioneed alla consapevolezza che ciò che rimane resterà chiuso in noi.
    Bravo Sandro!

    Maristella

  2. Credo che sia quello che succede a tutti noi, chi più chi meno, da una certa età in poi. Ma io non so lavorare a maglia.
    Grazie principessa!

  3. Credo che sia quello che succede a tutti noi, chi più chi meno,da una certa età in poi. ma io non so lavorare a maglia.
    Grazie principessa!

  4. Mi succede ,cari ,ogni giorno .Detto benissimo.Ciao
    tinti

  5. Uno scrigno di poesia, la semplicità, le cose vere, mi commuovono, bella. Rosy

  6. E’ così che succede.
    Molto bella
    Graziella

  7. Affascinata dall’atmosfera che crea questa poesia, che trovo veramente molto bella.
    Sandra

  8. Grazie a tutte!

  9. Proprio così, si arriva ad un punto che i ricordi emergono dallo scrigno in cui li conserviamo. Molto molto bella
    Patrizia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: