Perdonami cielo

se piango per stupide cose
se perdo il senso del dolore e lo ricaccio
in giornaliere inconcludenze
avrei da ringraziare per la vita___in sé
per i miei figli, per il loro amore
che mi ritorna e mi conforta a sera
per l’amicizia che mi è stata data
per l’amarezza che non mi ha colpita

quando sento che l’aria si fa rada
il respiro s’incaglia
mi taccio in una bolla di silenzio
e mi dichiaro pronta_______il fatto in sé
non mi spaventa, ho come una certezza
che non finirà mai questa sorpresa
d’infinito riprendere contorni

che sarà mai varcare quella soglia
quando l’han fatto tutti
senza nessuna garanzia di privilegio?
E non è il passo a fare l’andatura
ma il necessario termine______ la sosta
da cui forse rinascere immortali.

Cristina Bove

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/10/01/perdonami-cielo/trackback/

RSS feed for comments on this post.

10 commentiLascia un commento

  1. Si, a volte si dovrebbe chiedere perdono.
    Bellissima poesia.
    Graziella

  2. Una Cristina che tratta una tematica molto delicata e lo fa con la sua maestria ed…in punta dei piedi, senza far rumore.
    Sandra

  3. Mi ritrovo appieno ,spesso ,molto di più di quanto si faccia ,si dovrebbe chiedere perdono ed essere quindi poi capaci di perdonare…ciao
    Tinti

  4. Un lieve ma consapevole chiedere perdono se capita di piangere per cose che possono essere considerate di poco conto e la tematica, trattata con grandissima delicatezza, del momento che tutti devono affrontare prima o poi devono affrontare. Splendida poesia, complimenti.
    Patrizia

  5. Già solo per questa squisita lirica – perfetta nel contenuto e nella forma – il Cielo deve perdonarti.
    Piangere non è un peccato, anzi è un atto liberatorio,
    perdere il senso del dolore è stoicismo, ringraziare
    per la Vita e l’amore che i figli nutrono per te, per
    l’amicizia che ti è stata data e per amarezze mai
    avute è preghiera. La necessaria sosta alla fine della
    pista per l’òbito è immortalità.

    Paolo.

    • Ma forse ho commesso un errore. Non si ripeterà.

      • Perchè a Bove Cristina credo non interessino
        i nostri commenti.
        Paolo Santangelo.

  6. a Paolo,
    non rispondo ai commenti, li leggo e ve ne sono grata.
    sono assente da molti siti, ho avuto situazioni drammatiche da affrontare.
    non mi giustifico. Vivo, e fatico a vivere.
    Grazie di cuore a tutti.

  7. Io, la mia vita, siamo il dramma.

  8. E quando i drammi si accostano nella compassione vicendevole, si riprende fiato insieme.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: