Medesima conclusione

Signore!

Sono stanco e sconfortato
della vita che mi hai dato,
i problemi sono tanti,
e le ingiustizie altrettante

Da buon capofamiglia
faccio tutto per i figli,
impegnato a lavorare
per poterli soddisfare,
ma la crisi generale
ha buttato tutto all’aria

La domanda che ora pongo
nel sistema che è quello attuale:
le bollette della luce, del metano
e delle varie erogazioni
potrebbe esser possibile estinguerle
…profferendo le orazioni ?

E, laddove questa richiesta
non potesse esser accolta …
qual è allora l’alternativa allo sconforto
in mancanza di stipendio…
o dell’introito previsto ?

Credo d’aver capito …
in assenza di risposta
le possibili soluzioni :

quella di mettersi una corda al collo,
e darsi uno strattone,
oppur uscir di senno…
che è la medesima conclusione

Ciro Germano

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/10/18/medesima-conclusione/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. Ironia amara Ciro ,pienamente condivisa!Chapeau!Tinti

  2. Grazie cara !
    Buon prosieguo di giornata
    Ciro

  3. Bella e condivisa.
    Grazie
    Graziella

  4. Un’ironia amara a descrivere quanto è dura la vita di molte persone e quanto poche siano le alternative per migliorarla, anzi ormai inesistenti.
    Bravissimo
    Pat

  5. Grazie (di nuovo)
    Ciro

  6. Non credo sia il modo per risolvere i problemi, ma la poesia è molto realistica.
    Sandra


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: