Spighe di grano

Spighe di grano
che asciuga e matura
contro la fame
una promessa futura
Papaveri rossi
in quel lago dorato
piccole macchie
di sangue nel prato
Vetro di luna
traspare nel cielo
azzurro profondo
limpido e vero
il tuo amore di un tempo
racchiuso in un pugno
odio inespresso
che riscalda al sole
che acceca che brucia
ma che emana calore
Coscienza che libera
liquida si scioglie
e tutto il malfatto
rimescola e raccoglie
Sbagli ed errori di un tempo che fu
ma al di sopra di tutto
esisti e resisti
tu.

Sandro Orlandi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/10/28/spighe-di-grano/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. Ti ammiro per quell’amore che tutto placa…tinti

  2. Sono spighe di grano molto ricche queste. Complimenti
    Patrizia

  3. Quelle spighe, quei papaveri, ma soprattutto quel fantastico “vetro di luna”; che bellezza!
    Sandra

  4. Fantastico “vetro di luna”.
    Bella.
    Graziella

  5. Grazie a tutte!

  6. Le spighe di grano tinteggiate dai papaveri che tingono, quasi fossero macchie di sangue: i drammi, le speranze, la fede e la sopravvivenza.
    Sopra a tutto l’amore, la purezza, la forza della vita.
    Bravo Sandro!

    Maristella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: