Contro il malgoverno

La patria nostra non crollerà,
Zeus la preserva con gli dei beati.
Una dea veglia magnanima, alte le sue mani:
è Pallade, figlia del gran Padre.

Eppur loro vogliono distruggerla:
folli, bramosi, demagoghi dissennati
con sofferenza sconteranno tale tracotanza.
Non sanno star lontano dagli eccessi,
gustar le sacre gioie del convivio.

S’arricchiscono coperti d’ingiustizia
spezzando i sacri beni e il pubblico,
chi qua chi là razziando,
in barba ai fondamenti di Giustizia.

SOLONE

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/11/06/contro-il-malgoverno/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. Vedete: è sempre stato come oggi in barba ai fondamenti di Giustizia.
    Lo ha poetato anche SOLONE.

    Sólon; Atene, 638 a.C. – 558 a.C.

    P.

  2. Perfetta per l’ieri e l’oggi .Tutto si ripete e non serve l’esempio per cambiare.Tinti

  3. Direi che è ancora attuale, non è cambiato molto, anzi direi nulla
    Patrizia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: