Guerra e natura

Voli impazziti,
frullare tenebroso d’ali
e rombi lontani.
Deflagrazioni e vampate
disegnano in cielo
luci ed ombre incessanti.

Terrore nei petti,
ricerca folle d’un rifugio,
tra gli alberi, sui tetti,
rotear d’occhi
e domande inespresse,
ricerca del sereno
mentre la tempesta
scuote ogni cosa.

Due colombe in croce
giacciono colpite da una bomba.
La testa ripiegata su un lato
ed i piccoli che agonizzano
in un nido lontano.

Domande senza risposte
e cinguettio confuso,
segnali d’allarme
e fuga inconsulta
da ramo a ramo.

La morte aleggia intorno
e non da risposte
a un mondo che osserva spaurito
la follia umana.

Salvatore Armando Santoro

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/11/06/guerra-e-natura/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. mi piace l’ultima strofa
    “La morte…
    non da risposte
    a un mondo che osserva spaurito
    la follia umana.”
    ciao Giuseppe

  2. Bravo savatore !E’ un mondo spaurito che guarda alla follia .Putroppo follia degli uomini che non pensano!Tinti

  3. Mi piace l’ultima strofa
    “La morte aleggia intorno
    e non da risposte
    a un mondo che osserva spaurito
    la follia umana.”
    ciao
    Giuseppe

  4. Non vi sarà mai risposta alla follia umana in questo mondo dove le guerre imperversano continuamente e tanti piccoli restano soli nei nidi.
    Una poesia molto intensa e che dovrebbe far riflettere, complimenti
    Patrizia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: