Maristella sbarca (o sbanca?) ad Anzio

Amici vi porto una notizia fresca fresca arrivatami dalla nostra Maristella, che non ha bisogno di commenti! I nostri poeti mietono allori ovunque, stavolta è il turno di Anzio, dove la nostra amica poetessa è… sbarcata con successo: la raccolta poetica “In ascolto”, edita da MEF L’Autore Libri Firenze, è giunta al 2° posto nella sezione poesia intimista del Premio Nazionale Poesia Edita Leandro Polverini con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Città di Anzio, con la seguente motivazione:  “Le affettività di Maristella Angeli, polarizzate attorno ai suoi legami più profondi, creano atmosfere di profondo impatto emotivo, espresse attraverso una versificazione tesa a incunearsi nelle strettoie di particolari vicende interiori.  L’estrema duttilità musicale del suo linguaggio evocativo riesce a tradurre in parole le impennate creative dell’Autrice e rimanda ad un ricco paesaggio lirico, che intreccia il fisico con il metafisico in una tonalità nuova e meritevole di ascolto.”

Un applauso, prego!

Il Cantiere

Published in: on novembre 10, 2011 at 19:05  Comments (16)  
Tags: , , , ,

Cinqueterre

 
Risaliamo gli acciottolati sentieri.
Nel trionfo dell’erica
ci sfiora la brezza salmastra
e del cisto la resinosa dolcezza,
ma a tratti sovrasta
l’aroma pungente del timo.
E’ un placido andare di zaini
son rossi, son gialli, son blu
a sfiorare gli arbusti
a scuoterne polline e odori;
e ancora su e giù per
terrazzi e sudati vigneti,
per piccoli borghi e giardini
dai tanti colori,
poi come bambini
rubare furtivi i limoni
dai rami stracolmi.
C’è aria di festa e l’andare
seppure in salita, non pesa;
sostiamo
lo sguardo all’azzurra distesa laggiù
alla roccia che emerge schiumando,
al raggio che scende dal cielo ovattato
nel mare e lo accende;
il cammino riprende…
le parole non bastano più!

Viviana Santandrea

Ndr:  Questa poesia è stata scritta molto tempo prima della drammatica alluvione che ha colpito questo meraviglioso angolo d’Italia.  Naturalmente noi la offriamo in segno di omaggio affettuoso e solidale alle popolazioni colpite, certi che i luoghi descritti da Viviana torneranno presto al loro splendore di sempre

Richiesta

RUEGO

Quiero otras sombras de oro, otras palmeras
con otros vuelos de aves extranjeras,
quiero calles distintas, en la nieve,
un barro diferente cuando llueve,
quiero el férvido olor de otras maderas,
quiero el fuego con llamas forasteras,
otras canciones, otras asperezas,
que no haya conocido mis tristezas.

 §

Voglio altre ombre dorate, altre palme

con altri voli di uccelli stranieri

voglio strade differenti, nella neve,

una fanghiglia differente quando piove,

voglio il fervido odore di altri legni,

voglio il fuoco con fiamme forestiere,

altre canzoni, altre asprezze,

che non abbia conosciuto le mie tristezze.

SILVINA OCAMPO

Flash

E dopo aver gioito
dell’attimo concesso
in linea d’ombra,
satolla
mi dimetto in tempo record,
mi smonto cima e fondo
e poi m’inglobo a sfera

° °   evanescenze ° °
      °                   °
fluttuo in performance
in boccia di cristallo
misura d’uomo.

Beatrice Zanini

Published in: on novembre 10, 2011 at 07:28  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , , , ,

La calunnia

Scoccata ferisce,
se casca rimbalza,
l’eco la ingrandisce,
si distorce,
ma il bersaglio colpisce!

Anna Maria Guerrieri

Published in: on novembre 10, 2011 at 07:13  Comments (5)  
Tags: , ,

Non fà rumore il dolore

 
Fiume infido
che scorre
nelle viscere dell’anima
travolgendo
ogni bellezza.           
Salgo
sull’arco bianco
del sorriso
ponte sospeso
sui gorghi.
A labbra rosse
mi sostengo.

Graziella Cappelli

Published in: on novembre 10, 2011 at 06:51  Comments (16)  
Tags: , , , , , , , ,