Per sempre

 
Per  sempre
mia figlia che ride
una giornata di sole a Gennaio
un attimo d’ispirazione
poesia nuova e vecchio dolore.
Per sempre
una fetta di limone nel tè
la ricerca riuscita di me
due occhi innamorati nei miei
mia figlia che prega
le poesie migliori nei giorni dispari
una casa sul Lago
un uomo fedele
o solamente buono.
Per sempre
la pace nel mondo
(come sono banale,
ma ancora ci credo)
una voce amica  al telefono
io molto innamorata
compassionevole
innocente come un bambino appena nato
o un pazzo qualunque.
Per sempre
parole in movimento
ed io che le raccolgo sottovento
io che mi raccolgo sottovuoto e fermo il tempo
io che mi rassereno e faccio tutto di meno
io che metto insieme i pezzi del mio piccolo cielo
io che riesco a sentire nella città
qualcosa di buono.
Per sempre
io che finalmente
comprendo il dono del perdono
e ritrovo volti e cellule del mio sangue
sparse per il mondo.

Maria Attanasio

Polvere e sassi

La polvere,
la terra asciutta,
sassi,
tempo passato,
rimpianti e ricordi.
Dormi amore mio,
lascia tutto e sogna.
A volte vorrei scendere  da questo treno in corsa,
scendere e fermarmi qui,
guardare indietro,
guardarmi intorno,
guardare oltre,
guardare,
fermarmi e guardare.
Dormi anima pura,
dolce ed infinita.
Con quanta tenerezza si può vivere la vita?
La luce della memoria?
Quella della speranza è sconosciuta.
La violenza dei giorni passati a soffrire
chiuso in trappola nella gabbia solitaria.
Dormi amore
fra poco ti raggiungo.
Andremo ovunque tu vorrai
portami tu,
prendimi per mano,
non manca molto
ormai tutto è compiuto.
La vita è nostra,
l’amore,
l’amore, che altro?
L’amore,
nient’altro.
L’amore,
tu,
noi,
insieme,
per sempre…
…anche domani.

Sandro Orlandi

Published in: on novembre 19, 2011 at 07:30  Comments (6)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Almeno tu nell’universo

Sai, la gente è strana prima si odia e poi si ama
cambia idea improvvisamente, prima la verità poi mentirà lui
senza serietà, come fosse niente…
sai la gente è matta forse è troppo insoddisfatta
segue il mondo ciecamente
quando la moda cambia, lei pure cambia
continuamente e scioccamente…
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo,
un punto sei, che non ruota mai intorno a me
un sole che splende per me soltanto
come un diamante in mezzo al cuore.
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo,
non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più…
Sai, la gente è sola, come può lei si consola,
e non far sì che la mia mente
si perda in congetture, in paure
inutilmente e poi per niente…
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo..
Un punto sei, che non ruota mai intorno a me
un sole che splende per me soltanto
come un diamante in mezzo al cuore.
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo…
Non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più…
Non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero…davvero di più…

BRUNO LAUZI       (musica di Maurizio Fabrizio)

Published in: on novembre 19, 2011 at 07:13  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Tramonto

Aggrapparsi
al tramonto fuggente e
stringersi
in un concerto di colori.

Addensarsi d’ombre
fremito
in foglie.

Danzi
un valzer incerto
sul prato lunare
s’inchinano melagrane rosse.

Graziella Cappelli

Published in: on novembre 19, 2011 at 07:02  Comments (16)  
Tags: , , , , , , , ,

Elogio al cane

 
Ad un amico
non si guarda in bocca
non si contano i peli
che rimangono sulla spazzola
non gli si volta le spalle
neanche per scherzo.
Ad un amico
che aspetta solo tutto il giorno
per vedere te
e ti corre incontro felice
come se fosse tornato il re del mondo
non si può che amarlo
e mi fa male persino pensarlo….
con quale coraggio possiamo
abbandonarlo?

Roberta Bagnoli

Published in: on novembre 19, 2011 at 06:59  Comments (10)  
Tags: , , , , , , , , ,