Le mani sull’azzurro

 
Ed io rimango spesso
nel meriggio afoso
a rimirare i passeri tra le briciole.
Le acacie vanitose
lasciano ombre che non ti aspetti
e ci si ferma
scrutando il sole tra le foglie
e spine.
.
Amo questo respiro
a stento
correndo tra le primule cose:
il bacio seme,
le mani sull’azzurro,
le ginocchia nel grano,
le paure tra i grazie,
e le domande
proprio li, sul ricamo.

Stefano Lovecchio

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2011/12/09/le-mani-sullazzurro/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Mi piace moltissimo la chiusa.Ciao
    Tinti

  2. Splendida!
    Non aggiungo altro.
    Sandra

  3. Bella ed intensa, anche a me ha colpito molto la chiusa.
    Grazie per l’emozione.
    Roberta

  4. Questa mi era sfuggita.
    Bellissima!
    Graziella

  5. Bellissima, un incanto
    Patrizia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: