Lezione di volo

 
Vieni con me
o Berenice dolce
 le trecce sciogli
per il mio piacere
.
 L’anima incantami
con fluidi filetti
l’alita dolce
sull’accaldato volto
.
Portanza dammi
e  scagliami nei cieli
fammi vedere
il mondo da lontano.
.
Penetreremo alfine
di quel Venturi il tubo.
Anche se separati
insiem ne usciremo.

Piero Colonna Romano

Published in: on gennaio 20, 2012 at 07:16  Comments (8)  
Tags: , , , , , , , , , ,

Lunalago

M’avevan detto che c’era.
Vagava il mio sguardo
ma non la vedeva.

Eppure è soltanto lei una,
a tutti si mostra,
ed incanta.

Con me a nascondino giocava
e dietro quel monte oscurava.

Con tempo inclemente
più volte
cercai quel bagliore d’opale.

Alfin dopo più tentativi
la scorsi salire,
lungo i declivi.

Fu un balzo
e la vidi splendente
passar sopra i tetti d’argento.

Sandra Greggio

Published in: on gennaio 20, 2012 at 07:16  Comments (10)  
Tags: , , , , , , , , , ,

Io son sì stanco

Io son sí stanco sotto ‘l fascio antico
de le mie colpe et de l’usanza ria
ch’i’ temo forte di mancar tra via,
et di cader in man del mio nemico.

Ben venne a dilivrarmi un grande amico
per somma et ineffabil cortesia;
poi volò fuor de la veduta mia,
sí ch’a mirarlo indarno m’affatico.

Ma la sua voce anchor qua giú rimbomba:
O voi che travagliate, ecco ‘l camino;
venite a me, se ‘l passo altri non serra.

Qual gratia, qual amore, o qual destino
mi darà penne in guisa di colomba,
ch’i’ mi riposi, et levimi da terra?

FRANCESCO PETRARCA

La falce

Corre nella sera il bus
fila via veloce
liscio e monotono sull’autostrada
e cede spazio ai pensieri
L’imbrunire si fa notte
C’è il mare in fondo al blu
Sento il tempo che fugge via
fila  più veloce del bus
mi porta via
chissà dove
C’è un mare scuro
in fondo al blu
E’ la notte
sempre più scura
e la luna è una falce di luce
una falce argentata e sottile
Si fermerà questo bus
prima o poi si fermerà
Anche il tempo
prima o poi si fermerà
… il mio!

Sandro Orlandi

Published in: on gennaio 20, 2012 at 07:08  Comments (9)  
Tags: , , , , , , , , , ,

Affluente d’emozione

Il fiume increspato
sembra tornare indietro
e correndo controcorrente
la luce di un altro tramonto
mi accompagna fra ombre
alberi che segnano
distanze passate
cercando di
arginare emozioni
che vorrebbero
come piena
scorrere sulla mia apparenza
inutile privazione di passi
uno sciolto dall’altro
ma…..
nel vento della sera
come sorte
vorrei ancora
il tuo respiro

Pierluigi Ciolini

Published in: on gennaio 20, 2012 at 07:02  Comments (8)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,