Dentro gli scogli di ghiaccio

 
Tra un sorriso
e una lacrima il mondo
è trascinato:
voglia di vita tra dolor di morte,
venti e elementi
del pianeta Terra soffiano
ruggendo tra bufere
dentro scogli di ghiaccio
.
Frammenti
di vitasogno, come
lucenti stelle di giglio adorne
candida giovane
la luce spirituale,
bella e leggera d’etere
di rosa profumata.

Paolo Santangelo

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/02/03/dentro-gli-scogli-di-ghiaccio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

18 commentiLascia un commento

  1. Frammenti di vitasogno:tu ha l’ispirazione dentro il cuore.Tinti

  2. Grazie, cara Tinti. E’ così. Anche se il mio cuore
    è molto ammalato. Paolo.

  3. E’ stupendo questo testo, traspare tristezza e candore in ugual misura,ma sopratutto la consapevolezza. Io l’ho inteso così, spero di non essermi sbagliata Paolo? un caro saluto Rosy

    • Cara Rosy, mi garbano soprattutto il (tuo) candore, i fiori, la luce, la vitasogno, la musica, la gioia
      (degli altri) e, in un certo senso, ho un po’ di
      tristezza e consapevolezza di essere un vecchio,
      con le spalle al muro. Hai fatto centro e non ti
      sei sbagliata. Grazie. Con affetto, Paolo.

  4. Tra le tristezze della vita emerge forte la voglia di viverla completamente e con essa anche i sogni che ci danno spesso una spinta veramente forte nel continuare un cammino molto accidentato.
    E’ bellissima Paolo. Un abbraccio, Pat

    • Grazie del gradito commento, cara Pat.
      E’ verissimo: sono molto tormentato dalle patologie
      che mi corrodono, accompagnandomi liete alla fine
      della pista. Ma non importa il nostro cammino terreno
      è irreversibile, come la convenzione tempo. Per ora,
      dovremmo amarci tutti noi umani gli uni con gli altri
      dipoi si vedrà. Un abbraccio, Paolo.

  5. Caro Paolo, “Dentro gli scogli di ghiaccio”
    palpita l’anima di sogni leggeri e profumati.
    L’anima non si arrende, non si fa calpestare,
    Così ho interpretato.
    Bellissima!
    Un caro saluto
    Graziella

    • Carissima Graziella, esatto: in questa poesia c’è
      ancòra voglia di vita, tra dolor di morte: tra un sorriso e una lacrima il mondo è trascinato dentro
      scogli di ghiaccio. L’anima non si può, non si vuole,
      non si deve arrendere per non perdersi. Grazie, per
      il superlativo, un caro saluto, Paolo.

  6. Condivido il commento di Graziella
    “Tra un sorriso
    e una lacrima il mondo
    è trascinato”
    Bastano queste poche parole per cogliere l’essenza della poesia.
    La vita é fatta di gioie e delusioni che si alternano senza ordine,
    l’ultima nota é positiva e indica nonostantre le intemperie, entusiasmo e voglia di vivere le cose belle.

    • E’ vero. Grazie per la condivisione.
      Non so per ora chi tu sia, ma gioie e delusioni si alternano senza ordine, tuttavia ecco l’entusiasmo: frammenti di vitasogno sono indirizzati verso luce spirituale, bella e leggera d’etere di una splendida rosa profumata.
      Mi dispiace di morire, ma son contento; Son contento
      di morire, ma mi dispiace.
      Come cantava Pratolini, poi ripreso da Proietti.
      Scherzo naturalmente: siamo immortali.
      Con affetto, Paolo.

      • Errata corrige: Ettore Petrolini.

      • Scusa Paolo ho dimenticato di scrivere il mio nome
        ciao
        Giuseppe

  7. E’ tutto racchiuso in quei “frammenti di vitasogno” il mistero che regola l’universo e “tra un sorriso e una lacrima” caro Paolo “il mondo è trascinato” portando con sè anche noi stessi, la nostra vita ed è sempre la vita a prendere il sopravvento, a farci restare avvinti a quel prezioso soffio , anelito di ogni fonte e speranza. Bellissima poesia che racchiudo dentro, grazie di cuore. Un caro abbraccio.
    Roberta

    • Grazie Robertina,
      del gradito ed ottimo commento. Non ho nulla da replicare, perchè hai interpretato perfettamente
      il significato delle mie espressioni.
      Un abbraccio,
      Paolo.

  8. Reblogged this on PRIMO CREATORE and commented:
    https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/02/03/dentro-gli-scogli-di-ghiaccio/

  9. […] Reblogged from Cantiere poesia: […]

  10. Una stupenda poesia!
    “scogli di ghiaccio” versi che offrono sensazioni forti in un susseguirsi di visioni e contrapposizioni, che danno spazio alla speranza.
    Un caro saluto

    Maristella

    • Grazie, cara Maristella, per il gradito commento.
      Il nostro habitat è quello che è… rimasto: era
      meraviglioso; noi siamo quello che siam diventati:
      vittime. Tra un sorriso e una lacrima il mondo
      viene trascinato dentro scogli di ghiaccio.
      Tuttavia la nostra vitasogno ci conduce nella candida e protettiva luce spirituale per tornare là donde noi arrivammo. Un abbraccio, Paolo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: