COLTIVIAMO LA SPERANZA

Lasciate che ci congediamo dall’ Italia, con tutte le sue miserie e le ingiustizie, affettuosamente, con la nostra ammirazione per le bellezze, naturali e artificiali, di cui è piena fino a traboccare, e con la nostra tenerezza verso un popolo, naturalmente ben disposto, paziente e di temperamento mite. Anni di abbandono, oppressione e malgoverno hanno operato per cambiare la sua natura e fiaccare il suo spirito; gelosie miserabili… sono state il cancro alla radice della nazionalità… ma il bene che era in esso c’è ancora, e un popolo nobile può, un giorno, risorgere dalle ceneri. Coltiviamo la speranza.

CHARLES DICKENS

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/02/08/coltiviamo-la-speranza/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. Risorgerà dalle ceneri del malgoverno questo nobile popolo?Mahhhh
    tinti

  2. Grande Dickens! Com’è attuale, sembra scritto oggi. Mai disperare, mai dire mai. Cari Amici Sognatori ” coltiviamo la speranza” e facciamolo tutti “insieme” affinchè la solidarietà non faccia la fine della parola equità…tanto sbandierata ultimamente. Grazie a tutti, un abbraccio di cuore.
    Roberta

  3. Concordo con Roberta, sembra scritta per il periodo che stiamo vivendo attualmente. Coltiviamo la speranza, anche se c’è chi vorrebbe ucciderla definitivamente.
    Patrizia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: