Anima?

 
E’ quel respiro
di gioia squillo
dinnanzi a Cezanne
o nodo alla gola
stretto come
papillon
quando vedi
dolore
o lo senti
sgranellare semi
dentro le vene
oppure
sparisce
quando la noia
ti prende soporosa
e smantella progetti
è sipario d’altro
che nascondi
in frenetica scena
oppure t’accompagna
quatta quatta
e ti spia?

Tinti Baldini

Published in: on febbraio 18, 2012 at 07:42  Comments (23)  
Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Strada maestra

Morire, per rinascere:
il silenzio degli alberi,
è l’autunno senza foglie.

Mano nella mano,
scolari e pali,
accompagnano,
predestinati, la via.

Ma perché
continui a ridere,
a gridare?
Quando,
quando crescerai?

Certo, di là,
ci sarà più spazio
per essere grande.
Certo, ritroverò
la sincera luce azzurra
e l’immane quiete
di rami contorti e protesi
a trafiggere il cielo,
per perpetuare il rito del tatto.

La mia vivida lingua sarà muta
solo quando avrà perso le radici,
e l’ anima orfana
solo quando mi avrà mangiato.

Proseguo imperterrito, intanto,
il mio cammino d’alunno di vita.

Flavio Zago

Published in: on febbraio 18, 2012 at 07:18  Comments (4)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

…Quadro politico

La mia destra è solitudine
ovattata di silenzi

antagonista alla speranza
la sinistra

Solo
il mio grande centro
è determinante
ma non scende in campo

Elezioni anticipate!

Subito!

Silvano Conti

Published in: on febbraio 18, 2012 at 07:10  Comments (3)  
Tags: , , , , , , ,

Solo una rosa

Solo una rosa rossa
come il fuoco che accendevi nei cuori.
Rossa come il sangue che scorreva nelle tue vene
Solo una rosa sopra la bara
solo quella in segno di gratitudine
per avermi donato la vita.

Gianna Faraon

Published in: on febbraio 18, 2012 at 07:06  Comments (7)  
Tags: , , , , , , , ,

Il desiderio

Io non invidio ai vati

Le lodi e i sacri allori,

Nè curo i pregi e gli ori

D’un duce o d’un sovran.

Saran miei dì beati

Se avrò il mio crine cinto

Di serto vario-pinto

Tessuto di tua man.

Saran miei dì beati

Se in mezzo a bosco ombroso

Il volto tuo vezzoso

Godrommi a contemplar.

Che bel vederci allora

Mille cambiar sembianti,

E direi: O cori amanti,

Cessate il palpitar!

NICCOLÓ UGO FOSCOLO

Published in: on febbraio 18, 2012 at 06:53  Comments (2)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,