Se potessi farmi carico

 
Se potessi
farmi carico del tuo dolore
lo disperderei al vento
e ti darei due ali al posto
delle spalle di piombo
voleresti azzurro
oltre la stupida ottusità della gente
saresti libero
nel fiato limpido del giorno
abbracciato e protetto
dal sole di verità
mio dolce bambino stregone
creatura innocente
orfana d’amore.

Roberta Bagnoli

(1° classificata al Concorso “Insieme nel Mondo” di Savona, 2011)

Published in: on febbraio 24, 2012 at 07:46  Comments (11)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/02/24/se-potessi-farmi-carico/trackback/

RSS feed for comments on this post.

11 commentiLascia un commento

  1. anche tu sei una creatura innocente

  2. Poesia bellissima e commovente. Pochi versi per aprire l’anima, pochi versi impregnati d’amore.
    Accanto a te con affetto e stima, Piero

  3. Cara Roberta, sublime poesia che rappresenta le tua anima.
    Ti stringo forte con amore
    Graziella

  4. Hai fatto bene ad interessarti di un orfano d’amore.
    Lo dovrebbe fare anche ognuno di noi. La poesia è
    molto bella e merita il premio che ha ricevuto.
    La tua invocazione “se potessi” è stata sicuramente
    accolta e “il dolce bambino stregone” giocherà con
    gli angeli, “oltre la stupida ottusità della gente”,
    come tu, anche creatura innocente, hai desiderato.
    Un abbraccio, Paolo.

  5. Anima grande e candida,ti abbraccio con forza.tinti

  6. Dolcezza, sensibilità, amore… tutti i sentimenti più belli sono racchiusi in questa poesia.
    Un caro abbraccio
    Giuseppe

  7. Poesia splendida e commovente, Roberta.
    Un abbraccio
    Sandra

  8. Una grandissima dolcezza e forte altruismo in questa tua bellissima poesia, giustamente e meritatamente premiata
    un abbraccio
    Pat

  9. cara Roberta, è davvero bellissima!
    quante volte penso ai bambini, ma non ne so scrivere…
    grazie per averlo fatto tu! un abbraccio azzurrabianca

  10. Questa tua è davvero bellissima! Non ho parole per descrivere quel brivido che ho provato leggendola. Anche a me hai dato quelle ali e anche a me hai concesso di volra sopra le sozzure di questo mondo.
    Grande!

  11. Grazie a tutti i miei cari e preziosi Amici del Cantiere. Un abbraccio con tutto il cuore.
    Roberta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: