Freddo silenzio…

 
Edera avvinghiata al muro
è il freddo silenzio che mi abbraccia
in odori e pensieri colmi di pianto
che trasformano la fiducia
in acerrima nemica della speranza
.
Come ombra su ombra
il vuoto cela i ricordi
avviluppandoli in una ragnatela
vischiosa e mortale
dalla quale è difficile districarsi,
.
mentre su mute facciate lacrimose
affogano i fotogrammi
di un saluto ingannatore
che nascondeva il tuo addio
e l’inizio… del mio morire

Patrizia Mezzogori

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/02/27/freddo-silenzio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

13 commentiLascia un commento

  1. Cara Pat, la tua poesia è bellissima, ma descrive
    un argomento molto triste. Non disperarti così.
    Guarda che chi non ti ama, non ti merita e… non
    sa che cosa ha perso.
    “Il saluto ingannatore/che nascondeva il suo addio (…)” è offensivo, ma potrebbe essere liberatorio:
    la vita continua, deve continuare. Organizzati.
    Un abbraccio,
    Paolo.

    • Caro Paolo, non mi dispero, ma ci sono cose che mi fanno stare veramente male, come il comportamento di chi sparisce senza dare la minima spiegazione r ha fatto nascere queste mie parole. Sono cose che non riesco ad accettare, preferisco mi venga detto direttamente in faccia il perché….
      Grazie, un abbraccio a te
      Pat

  2. Ti capisco, cara Pat, e comprendo come sia importante in certi momenti poter buttare fuori con le parole. forse più avanti non sarà così, certamente. ma trovare una metafora un modo per dare forma al dolore è sicuramente terapeutico e liberatorio.
    certo, anch’io ti dico “coraggio, vedrai…. il tempo…. poi passa…”
    hai scritto una bella poesia, anche se triste. spero leggerti in stati d’animo migliori
    un abbraccio azzurrabianca

    • Ti ringrazio Azzurrabianca, ma quando scrivo esce sempre più spesso il mio lato pessimista e triste…
      Cercherò di essere più positiva 🙂
      Ciao, Pat

  3. “freddo silenzio …odori e pensieri colmi di pianto”
    Cara Pat la tua poesia mette tristezza a leggerla,
    La chiusa
    “e l’inizio… del mio morire”
    fa sentire un certo rancore nei confronti di quella persona.
    Vorrei dirti le stesse cose che ha detto Paolo.

    scrivi per favore una poesia che finisce: “e l’inizio… di una nuova vita”
    ciao Giuseppe

    • Ti sembrerà strano ma non provo rancore, diciamo una sottile rabbia per il non aver avuto risposte.
      Mi spiace aver messo tristezza, spero di scrivere presto qualche cosa che metta allegria
      Ciao, Pat

  4. Versi molto tristi ma di enorme impattto emotivo.Comprendo benissimo Pat,meglio uno schiaffo ben dato che il silenzioso abbandono senza spiegazioni ,quasi vile.Ciao e un abbraccio.Tinti

    • Hai detto bene Tinti, molto meglio uno schiaffo ben dato che un silenzio che non porta a nulla se non a ripetute domande…
      Grazie .
      Ciao, Pat

  5. Cara Patrizia, la poesia è triste e io vorrei che tu guarissi.
    Un abbraccio
    Graziella

    • Ti ringrazio Graziella, sicuramente guarirò. Penso che non valga la pena macerarsi per sempre in un dolore causato da chi non ha il coraggio di dire quello che pensa.
      Ciao, Pat

  6. Ciao Patrizia, ho letto anch’io questo tuo bellissimo testo. un momento di vita triste, reso poetico con le tue parole, molto bella ciao Rosy

  7. Il dolore espresso e la delusione, l’amarezza e l’inganno in versi toccanti.
    Ciao!

    Maristella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: