Il suo candido manto d’ermellino

 
Il monte
ribelle s’aderge
fiero,  ancor per ora,
bianco di ghiacci:  sue catene avvinto,
cinto di nubi e stagliato d’azzurro.  
.
Il suo candido manto d’ermellino
discende in cento rivoli
sempre di più cantando,
con un tinnante murmure e argentino;
ma è un canto triste…  
.
Ché perde le sue sengie in rocce nere:
freme ogni tanto in quella forza
fiera,  sovrana
sull’uomo,  che semina di croci
e di preghiere  la paura d’ignoto
e dell’ agghiaccio
più fiòco

Paolo Santangelo

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/02/29/il-suo-candido-manto-dermellino/trackback/

RSS feed for comments on this post.

18 commentiLascia un commento

  1. Spettacoloso dipinto con riflessione amara al termine. Bella molto, caro Paolo, complimenti. Piero

    • Grazie caro Piero dell’attenzione.
      In effetti le prime due strofe sono descrittive,
      l’ultima è ricordo d’un passato perduto. Paolo.

  2. ” IL MONTE” Emerge tutta la sua padronanza,la sua bellezza,la sua pericolosità, sensazioni palpabili, stupendi versi, bellissima Paolo. ciao Rosy

    • Metaforicamente “IL MONTE”, filosoficamente “LA VITA”

      Mille volte grazie per le tue espressioni, carissima
      Rosy, un abbraccio, Paolo.

  3. Caro Paolo, una grande bellezza molto sentita in versi stupendi.
    Ma poi amaramente si dissolve.
    Una poesia bellissima!
    Un caro saluto
    Graziella

    • Grazie del commento, Cara Graziella. Sì è una descrizione analitica e sentita.
      Alla terza strofa non si dissolve, cambia tono rendendo gli umani perdenti.
      Un caro saluto,
      Paolo.

  4. Già detto tutto,la bellezza quasi rasserenante dell’incipit ,l’amarezza della conclusione .Tu sai fare questo ed altro .Ciao carissimo.tinti

    • Sò fare poco. Ti ringrazio del commento Tintina carissima. Ciao. Paolo.

      • “Tu sai fare questo ed altro” Tinti spiegati meglio.
        Grazie, Paolo

  5. Una descrizione molto bella cui la metafora si adatta a meraviglia.
    ciao
    Giuseppe

    • E’ una meraviglia, che si adatta alla metafora,
      in descrizione della Natura.
      Ciao
      Paolo.

  6. Il monte con la sua bellezza ma anche con i pericoli che cela, praticamente come la vita stessa di ognuno di noi.
    Una poesia che prima lascia che la bellezza inondi il lettore per poi riportarlo alla realtà. Mi piace moltissimo
    Ciao, Pat

    • Ok, carissima Pat, grazie per aver centrato, ancora una volta, il bersaglio dei miei pensieri.
      Ciao, Paolo.

  7. Reblogged this on PRIMO CREATORE.

  8. La tua poesia s’insinua nell’anima e suscita negli amanti della montagna, come me,emozioni profonde e ricordi di estatiche meditazioni che facevano vibrare di verità quella fede che era vita vissuta nella sua luce.
    Grazie Paolo.
    Elide

    • Ti ringrazio, cara Elide, per l’attenzione.
      Il tuo commento è soprattutto per la parte descrittiva della montagna: hai tralasciato
      il lato umano socio-ambientale della terza
      strofa, meglio così.
      Cari saluti, Paolo.

  9. La montagna e la vita dell’uomo, stati d’animo e l’immagine dell’uomo che “semina croci”, il dolore e l’ignoto, le preghiere a dare speranza.
    Incisiva poesia.
    Un caro saluto

    Maristella

  10. Grazie, cara Maristella, dell’incisivo e gradito commento. Le prime due strofe sono descrittive ed
    ottimiste. La terza, alla quale dài attenzione, è
    proprio speranza, che deve vincere anche i momenti
    di pessimismo più nero.
    Cari saluti

    Paolo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: