Metaforizzando…a far la vita meno amara

Quanti scivoloni
ancora
prima di risalire
il gesto benedetto?

Il segno della croce
per tenersi a galla
stroppia il canoro
all’eco
che mi ritorna sordo.

Saggio colui che non pesa
l’occhio di una triglia
in ruota posticcia ruba
la scena madre
al pavone su di turno.

Allora meglio pesce
un pesce nel barile
addizionando cane
per non essere sardina

e prendere la vita
di cicala
che se riesce giuro
f(r)inisco che mi sdoppio.

Beatrice Zanini

Published in: on marzo 26, 2012 at 07:33  Comments (5)  
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/03/26/metaforizzando-a-far-la-vita-meno-amara/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Così va presa la vita, con allegria. Divertente questa autoironica, anche se amara, poesia. Brava Beatrice. Piero

  2. Cara Bea,riuscivi ,anche nel dolore straziante ad ironizzare su di te sul mondo,ragazza di seta.Ciao.
    tinti

  3. Ironizzare sulla vita e sul mondo per trovare la forza e l’allegria per affrontare le difficoltà. L’occhio della foto scelta è inquietante
    Patrizia

  4. Una poesia diversa dalle altre che ho letto…
    A furia di leggere Beatrice diventa la mia poetessa preferita.

    Giuseppe

  5. Beatrice! vorrei farlo, ma per me che sono una vergine è proprio impossibile. bella la poesia, Rosy


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: