Africa

L’onda dell’Atlantico lambisce
fino a perdita d’occhio la costiera,
il bianco della schiuma si intromette
tra palmeti che affollano la sabbia
gioca a sollevare qualche tronco
caduto, e ceppi morti
nuotano, scolpite due ragazze
coi seni nudi
coltivano nei passi l’eleganza
e bambini mostrano il sorriso
di denti bianchi
sullo sfondo nero
e gli occhi dolci
danno un canto al cuore.
Le lavandaie stanche di lavoro
su gusci di barche
fanno ritorno
a villaggio di case
coi tetti di paglia come nidi,
liete di stare insieme
si stringono,
in placido tripudio
si fondono
tramonto, verde, incanto.
Al centro dello spiazzo la magione
dell’anziano capo
sfoggia eleganza
in disegni scolpiti sulla soglia…
Ora si accende l’aria di colori,
suona tam tam di rulli e di tamburi
si ravviva il villaggio,
si illumina di danza
canto
giochi…
corpi sereni docili
al pennello degli occhi
danno l’acquarello dell’artista…
Africa
forza selvaggia,
fuoco di raggi accende
arsura, siccità…
pioggia che scroscia
inonda la savana
zebre giraffe antilopi elefanti,
saltano le gazzelle
sotto le grinfie acute di felini,
nelle radure corrono gli struzzi…
cascano l’acque
di imponenti rivi
estasi di fragore…
ma qualche automobile s’affaccia
sporca di fumo
la melodia selvaggia
e ludibrio si spande
a macchia d’olio
di ferro, di cemento
rompe l’incanto
il verso non selvaggio,
prepotente
della globalizzazione.

Giuseppe Stracuzzi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/02/africa-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

8 commentiLascia un commento

  1. Forse questa è la poesia migliore che tu abbia mai scritto.
    A leggere i tuoi versi sembra di essere lì, in Africa.
    Tutto in un quadro di dolce serenità, pace, bellezza, esotismo.
    Fino a quando s’affaccia la globalizzazione. Complimenti.
    Un abbraccio. Paolo.

  2. Caro Giuseppe “cascano l’acque/ di imponenti rivi/ estasi di fragore…” Bellissima piittura d’Africa. Bravissimo, ciao
    aurelia

  3. Davvero ,io che ci sono stata spesso la vivo e la sento calda dalle tue stupende parole.Bravissimo.Tinti

  4. Spettacoloso dipinto di un eden perduto. Cancellato dal cosiddetto progresso, sparirà quella cultura, quella pace che hai descritto con tanto lirismo. Complimenti vivissimi caro Giuseppe e grazie per l’incanto che ci hai regalato. Piero

  5. Grazie, caro Giuseppe. Una poesia meravigliosa scritta con il cuore e con pennelli artistici.
    Stupenda!!!!!
    Graziella

  6. l’ho letta con entusiasmo, molto bella, Rosy

  7. Bellissima, colma di splendide immagini vivide, colme di emozione e di calore.
    Complimenti, Patrizia

  8. Cari Paolo, Aurelia,Tinti,Piero, Graziella, Rosy,Patrizia
    grazie dei graditissimi commenti e grazie anche a Massimo…
    Questa poesia si trova nel sito “favole poesie e altro di Giuseppe Stracuzzi” oppure giuseppestracuzzi.jimdo.com
    nella voce “Immagini” “West Africa”
    è accompagnata da una musica, da una descrizione e da immagini …
    venite a vederla penso vi piacerà…
    Un abbraccio a tutti
    Giuseppe


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: