Apocalisse

Paurosamente vuoto:
è una tortura dei sensi
che beve il sangue della vita.
Corvi malvagi
strappano la carne del tempo.
Qualcuno grida dalla cantina,
è l’emozione sepolta viva.
Un esorcista stanco
apre il petto
per liberare i demoni.
Svuota l’anima e prega
finché ti è concesso.

Simone Magli

Published in: on maggio 3, 2012 at 07:10  Comments (7)  
Tags: , , , , , , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/03/apocalisse/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. Versi forti che non si scordano!Ciao Simone.Tinti

  2. Concordo con Tinti

  3. Poesia molto forte; concordo anch’io con quanto è stato detto. Ma anche poesia che suscita emozioni forti, con immagini inconsuete.
    Sandra

  4. impressioni forti… da rabbrividire
    Giuseppe

  5. Piaciutissima molto, in particolare al chiusa.
    Graziella

  6. Versi di impatto molto forte, lasciano indubbiamente il segno.
    Complimenti
    Patrizia

  7. L’espressione, detta con forti metafore, della solitudine dell’uomo, delle sue paure ed ansie. Spettacoloso quell’esorcista che confessa le proprie colpe e tragica la conclusione. Un grande Simone ci regala una grande poesia. Piero


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: