Avvolta nel mio sacco a pelo blu a fiori

Questa notte ho sognato di dormire
in un camper senza una parete
non ero sola: diverse persone dormivano
nei campers e nelle roulottes attorno
ero nel mio sacco a pelo blu a fiori
non ho avuto in sogno una casa
né antica né moderna questa volta
questa notte ho dormito sul divano
la tv scordata accesa tutto il tempo ronzava
aprivo gli occhi ogni tanto poi ridormivo
fuori c’è la neve e mi assopisco
come fa la gatta sulla poltrona
nel tempo del letargo come un orso
animale nella tana assaporo il riposo
avvolta nel mio sacco a pelo blu a fiori

azzurrabianca

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/03/avvolta-nel-mio-sacco-a-pelo-blu-a-fiori/trackback/

RSS feed for comments on this post.

12 commentiLascia un commento

  1. Hai fatto un bel sogno. Avvolta dal tuo sacco a pelo
    blu a fiori, con l’astuzia del gatto e il carattere dell’orso.
    Dimenticando accesa la TV. Bella poesia. Paolo.

    • grazie della comprensione. quanti animali vivono in noi!

  2. Dolce amica,che bella quell’immagine di te avvolta nel sacco blu che sogna….tinit

    • questo sacco Tintina è il mio bozzolo
      grazie cara, a presto

  3. Veramente gradevole e originale, brava!
    Simone

  4. una poesia uscita dal sacco a pelo dà sensazioni rilassanti di dolce riposo
    Giuseppe

  5. Sensazioni morbide e rilassanti.
    Graziella

  6. un sogno che a mio parere indica la libertà che manca nel reale, quella di poter stare tra le persone senza aver timore, anche se si sta dormendo. Originale e bella
    Patrizia

    • è vero, è una libertà che appartiene forse ad un passato dove i rapporti erano più facili, sia per età anagrafica di chi scrive che per cambiamenti sociali che hanno portato gli individui a vivere più separati. non c’è quel sogno, l’utopia della condivisione … questo sogno è sogno e ricordo insieme. è proprio dormendo che si ha più timore a stare con gli altri, perchè si lasciano andare le difese.
      grazie delle tue osservazioni azzurrabianca

  7. Un bisogno di tenerezza, un sentirsi protetti da quel sacco a pelo che diviene coperta di Linus. Molto ben narrata quella sensazione. Brava Azzurrabianca. Piero

    • grazie grazie è proprio così

  8. grazie a tutti della lettura e dei commenti
    vostra affezionata azzurra


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: