Insieme come allora

Ora che l’aria è rarefatta
ed il mistero che incombe
rintana gli animali impauriti
dall’incombente temporale.

Ora che di grigio spento
pare tingersi anche l’anima
e con un sospiro greve
sparisce dal ricordo ogni colore.

Ora dovrei parlarti di speranza
dei nostri occhi giovanili
che nella tremula penombra
brillavano di candele fragili,

delle nostre gambe flesse
su ginocchia doloranti di fede,
di quell’incondizionato abbandono
ad una volontà che incute forza.

Invece piango con te, amica mia
lacrime dense di attesa
e ti tengo la mano fredda
nel silenzio che già è preghiera.

Elide Colombo

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/12/insieme-come-allora/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Senza parole che toglierebbero …..tinti

  2. Grazie Tinti, sempre puntuale e sensibile.
    A te desidero raccontare l’epilogo di questo momento: la morte del figlio della mia migliore, anzi unica, amica. Ci conosciamo da quando avevamo sei anni…
    Un grande dolore, inconsolabile, umanamente ingiusto.
    Un abbraccio.
    Elide

  3. Grandi emozioni leggendo questa poesia così profonda che arriva al cuore. Non si può aggiungere molto, si rischia di essere banali e non è il caso.
    Patrizia

  4. Grazie Patrizia, in questi casi scrivere è una terapia.
    Un abbraccio.
    Elide


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: