Proiezioni

Il parto che inizia il cammino
passando attraverso
la cruna del tunnel
si accende di lune
riflessi
di lotte coi sassi
fino al mare
dove si svolge il filo,
rifluisce
prima di sboccare
in delta di memorie
le correnti ammansite dal ristagno
seguono i battiti dell’orologio
col cuore vulnerabile,
il delirio non ride
a spettatori che applaudivano
ed acque di fanghiglia
della micidiale indifferenza
emergono dal fondo.
Chi ha coltivato fiori
oltre recinto
campagne fiorite rincorre
la sponda nebbiosa vede il sole
non bolle di rancore senza onda

Giuseppe Stracuzzi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/13/proiezioni/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. Caro Giuseppe, bella poesia descrittiva.
    Il fiume che scorre verso il delta di..memorie
    senza il rancore all’uomo che lo ha inquinato.
    Ciao, Paolo.

  2. Chi ha coltivato fiori
    oltre il recinto
    campagne fiorite rincorre
    la sponda nebbiosa vede il sole
    non bolle di rancore senza onda

    Stupenda proiezione, in questo passaggio di poesia, caro Giuseppe, grazie
    aurelia

  3. Racconto che fluisce in versi delicati ma intensi ,come sai fare tut.Bravo!Tinti

  4. Proiezione d’un sogno, di ricordi. Detta con ritmo intenso e con versi che dicono disillusione. Bravo Giuseppe, molto bella. Piero

  5. Molto bello il fluire dei ricordi associato al fluire del fiume verso il suo delta, con una chiusa che è un incanto
    Patrizia

  6. Caro Giuseppe, stupendi versi.
    Incantata!
    Un saluto affettuoso
    Graziella

  7. Grazie di cuore un grande abbraccio
    Giuseppe


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: