Apocalisse

(L’ultimo pensiero)

Dalla cima
fiero rievocavo
d’aver trafitto
a morte il fondo

ma era l’ambiguità di nubi
che m’offrivano tregua

ingannando le ore della notte
si sono radunate
presso la fortezza mia

per scatenar all’alba
senza impedimento
l’ultimo attacco

Pierluigi Ciolini

Published in: on maggio 15, 2012 at 07:33  Comments (5)  
Tags: , , , , , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/15/apocalisse-2/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Evocativamente straordinaria.
    Grazie PierLuigi ☺

  2. Tu caro sai trascendere…tinti

  3. Suggestive metafore per una poesia esistenziale, piena di fascino e significato. Complimenti. Piero

  4. Un attacco che è dovuto al risveglio che porta ad affrontare nuovamente la vita con tutte le sue incognite. Io l’ho letta così
    Complimenti
    Patrizia

  5. Sempre forte Pierluigi, ciao Rosy


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: