Dicembre incalza

coi primi versi freddi
sulla fronte.
Siamo entrati nell’aria
di Natale.
Il sentimento
seduto sulla soglia del mattino
che man mano con gli anni
si assopisce
sfogliando le pagine
incontra disegni dipinti
a quell’età di fiori
quando bastava un niente
a illuminare il cuore…
Oggi luce abbagliante
senza amore
la cometa conduce
in certi luoghi
dove scorre il fiume
dell’abbondanza,
e lascia la capanna
al suo destino.

Giuseppe Stracuzzi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/25/dicembre-incalza/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Manca l’amore ,caro….tinti

  2. Nostalgica ed emozionante. Con un’amara riflessione sui tempi di oggi. Ma non mancano gioia e speranza. Poesia molto bella. Complimenti.
    Simone

  3. Non c’è più il vero sentimento e la vera emozione del Natale ormai,
    come invece era sentito anni addietro
    Una poesia molto nostalgica e vera
    Patrizia

  4. Confronto tra oggi ed ieri. Il consumismo vuoto e freddo dell’oggi che nulla lascia dentro col calore del poco che avevamo e che ci appagava. Bravo Giuseppe, molto ben detta. Piero

  5. Condivido i commenti apposti.
    Una poesia che fa riflettere.
    Ciao!

    Maristella


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: