Biglietto da visita

Mai vi direi del mio male nella bocca
del sangue che ha sapore del ferro
quando m’alzo, e sporco il lavandino
di gocce calde e scure.
Vi direi mai d’otto peli grigi al mento
del tonfo di campane a noleggio nella pancia;
la cena un po’ indigesta
c’è tutto da lavare.
Vi direi mai del rumore dei vicini
le loro grida idiote ad un gol; quell’abbaiare
che fanno i cani troppo nutriti e un po’ annoiati.
Del mio ginocchio soldo bucato
delle tasche, dove ho perduto cose da ricordare.
E gli occhi
dell’impiegata in cerca di supplica, nei miei.
Occhi che han preso gli insulti, forse botte;
che han fatto solo ieri l’amore
ma era niente. Un viaggio su una strada bagnata
senza scarpe.

Massimo Botturi

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/26/biglietto-da-visita/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. Più che un biglietto da visita mi sembra un rivelarsi, bellissima Rosy

  2. Mai lo diresti, però lo dici. E’ proprio il biglietto
    da visita che mi aspettavo. Paolo.

  3. vi ringrazio tanto

  4. Mi piacciono molto le immagini che evochi..bellissima la chiusa! Michela

  5. Quanta emozione mi dai Massimo svelandoti…delicatamente…tinti

  6. Fortemente amara e toccante, complimenti.
    Simone

  7. Ci leggo tanta amarezza, ma è un biglietto da visita che svela a poco a poco molto di te. Complimenti Massimo
    Pat


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: