Dada Leciandra

 
“Dada Leciandra” non mi stupisco
questa volta
che lui ricordi il mio nome
gli rispondo mentre gli altri
già dormono tutti
Il sonno dei bambini
è una quiete così profonda
da adagiarmi in un altro tempo
è una vacanza in campagna
coscienza di paglia e bambagia
una nuvola immersa nella terra
Lui non vuole fare la nanna
ha un riso negli occhi
si agita e fa il buffone
vuole la mia attenzione
allora arrivo con carezze (quasi) di mamma

azzurrabianca

The URI to TrackBack this entry is: https://cantierepoesia.wordpress.com/2012/05/30/dada-leciandra/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. Quasi di mammma….come ti sono accanto…tinti

  2. Davvero molto sentita…e quanta dolcezza!

  3. Bellissimi versi che riflettono la tua dolce anima.
    Un abbraccio
    Graziella

  4. Poesia dolcissima
    Patrizia

  5. stupenda Ale, mi emoziona sempre quando leggo questo testo che già conoscevo. ciao Rosy

  6. grazie, care amiche, per aver condiviso con me le emozioni femminili del maternage


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: